HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Inter, Sanchez ko: fiducia a Esposito o ritorno sul mercato?
  Avanti con Politano, Lukaku e Lautaro Martinez: sono più che sufficienti alle esigenze di Conte
  Occhi sul mercato, sia quello degli svincolati che invernale
  Fiducia al giovane Esposito: sarà lui a completare la batteria di attaccanti nerazzurri

La Giovane Italia
L'Angolo di Calcio2000

Il Real saluta Modric… Pallone d’Oro? Varane no! Milan, preparazione sbagliata?

21.11.2018 06:00 di Fabrizio Ponciroli  Twitter:    articolo letto 33180 volte

Tempo di novità alla casa blanca. Florentino Perez ha dato il via al progetto che porterà alla nascita del nuovo Bernabeu. Sarà un impianto all’avanguardia, super avveniristico, degno del blasone del Real Madrid. Ma, con un Bernabeu nuovo di zecca, serviranno anche tanti top player. La volontà del Real è cominciare una nuova era, con nuovi interpreti. Il primo colpo? Trovare l’erede di Modric. Il croato ha 33 anni, è giunto ad un’età in cui, almeno per il Real Madrid, si è sacrificabili. E poi c’è quell’Inter che tanto preme per averlo… Allora via alla ricerca del sostituto. C’è un certo Eriksen, classe 1992, che al Tottenham sta dimostrando di avere i numeri per essere un “giocatore da Real Madrid”. Il danese potrebbe far comodo ai blancos… E che dire di Pogba? Il Polpo continua a lanciare messaggi contradditori sul proprio futuro. Un giorno si sente un Red Devils nell’anima, un altro pensa alla Juventus, un altro ancora guarda a Madrid… Beh, il Real potrebbe anche essere una soluzione ottimale per il francese… Eriksen e Pogba, due nomi eccellenti per non rischiare di dover rimpiangere l’addio di Modric. Dopo aver sofferto nel vedere CR7 andare alla Juventus (senza essere sostituito degnamente), i tifosi del Real, oltre ad un Bernabeu da mille a una notte, pretendono grandi colpi di mercato. Sullo sfondo l’Inter che non vede l’ora di potersi attivare per portarsi a casa quel Modric di 33 anni che al Real pare non vogliano proprio più… Curiosamente, sia Modric che CR7 hanno la stessa età…
Passiamo ad altro. Pallone d’Oro, che ossessione! Tutti lo vogliono ma chi lo merita davvero? Stanno circolando tante indiscrezioni sul Pallone d’Oro 2018 (verrà consegnato, a Parigi, il 3 dicembre prossimo). Se lo giocheranno, secondo diverse voci, Varane, Mbappé e Modric. Dopo 10 anni, il duopolio Messi-CR7 crollerà… Personalmente, tanto per essere chiari, l’avrei dato a Cristiano Ronaldo ma poco importa il mio pensiero… Credo che, invece, abbia un certo significato il fatto che Griezmann non sia tra i papabili per la vittoria finale. Il francese, Campione del Mondo, ha fatto una stagione esemplare, sia con l’Atletico che con la Francia. Varane ha vinto Champions e Mondiale ma è Varane… Mbappé è fortissimo ma gioca nella Ligue 1 e Modric è fenomenale ma non più di Griezmann… Curioso di vedere come andrà a finire.
Impossibile non parlare anche del Milan… In attesa della sentenza Uefa, c’è da riflettere sui tanti, troppi infortuni. Il dubbio che qualcosa sia andato storto nella preparazione è forte. Vero che la sfortuna, quando vuole, ci vede benissimo ma, onestamente, una sequenza così importante di infortuni pare strana… Chiaro, solo sbagliando si migliora. Forse, alla luce di tutti questi incredibili k.o., il prossimo anno si faranno scelte diverse e più conservative oppure, a livello di mercato, sarà importante avere una rosa più lunga, non tanto a livello numerico (al Milan sono in tanti) ma a livello qualitativo, con più giocatori intercambiabili tra loro, come succede alla Juventus o al Napoli e all’Inter (la Roma è ancora da scoprire)… Appunto, il mercato. Ibra scalpita ma al Diavolo serve anche altro: un centrocampista che faccia ragionare la squadra e un difensore eclettico. Problema: l’Uefa lo permetterà? Non vorrei essere nei panni di Gattuso. Da una parte l’Uefa, dall’altra l’infermeria affollata, in mezzo gli obiettivi da raggiungere in campo. Auguri…
E domenica è in programma Lazio-Milan. I biancocelesti sono in salute, stanno recuperando terreno e giocatori. L’esatto contrario rispetto ai rossoneri che scenderanno in campo con una formazione d’emergenza. La vittoria della Lazio, quote Betpoint.it, è data a 1.86. Nelle ultime due trasferte all’Olimpico, il Milan non ha mai vinto. Curiosamente entrambe le squadre hanno segnato. Da qui l’idea di una scommessa Goal/no Goal (Goal), data a 1.70.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie L'Angolo di Calcio2000

Primo piano

TMW - Genoa, da Guidolin a Thiago Motta: le ultime sulla panchina Enrico Preziosi ha deciso di esonerare Aurelio Andreazzoli. Il ventaglio di nomi è ampio, ma il presidente del Grifone sembra orientato ad indirizzarsi su Francesco Guidolin come prima opzione. L’allenatore di Castelfranco Veneto ha voglia di rientrare e il Genoa dopo il no di Gattuso...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510