Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaBresciaCagliariFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpalTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoCasertanaCataniaCatanzaroCesenaChievoFidelis AndriaGiana ErminioJuve StabiaLatinaLivornoNocerinaPalermoPerugiaPescaraPisaPordenonePotenzaRegginaSalernitanaSienaTernanaTrapaniTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

Juve, quanti dubbi!!! Lazio da scudetto… Lukaku-Icardi, paragone senza senso!

Juve, quanti dubbi!!! Lazio da scudetto… Lukaku-Icardi, paragone senza senso!TUTTOmercatoWEB.com
mercoledì 25 dicembre 2019 06:46L'Angolo di Calcio2000
di Fabrizio Ponciroli

La bestia nera Lazio ha minato le certezze della Juventus e, in particolare, di Sarri. D’improvviso, tutti coloro che non sono mai stati convinti della scelta della società bianconera di affidarsi all’ex tecnico di Napoli e Chelsea hanno alzato la cresta e cominciato ad elencare i (presunti) errori che sta commettendo il nuovo condottiero bianconero. In effetti, qualcosa non funziona… La Juventus incassa troppi gol (+10 rispetto allo stesso periodo dello scorso anno), concede una quantità enorme di palle gol, vive sulle iniziative dei propri solisti, non ha un gioco definito e neppure dei titolari certi. Un esempio? De Ligt… Alla prima finale della sua nuova avventura con la Vecchia Signora, è rimasto a guardare gli altri… L’acquisto più oneroso dell’ultima estate bianconera, relegato a panchinaro di lusso. Insomma, tanti, troppi dubbi attorno alla nuova creatura di Sarri. Mai nascosta la mia stima nei confronti di Allegri. La sua Juventus non sarà stata spettacolare ma, in quanto a solidità, era il top assoluto. La versione sarrista (o sarriana?) pare potenzialmente molto più affascinante ma ancora fragile a livello difensivo. Mai sopportato chi si nasconde dietro al classico “… siamo arrivati stanchi alla partita”. Con una rosa come quella della Juventus, con mille opzioni a disposizione, non è una dichiarazione accettabile e condivisibile. Tuttavia, doveroso dare fiducia a Sarri e al suo progetto. La pausa natalizia farà certamente comodo a Sarri e al suo staff. C’è da risolvere tanti enigmi ma, soprattutto, c’è da infondere serenità al gruppo. Frasi come “… se la Lazio gioca così per otto mesi c’è poco da fare” non credo facciano piacere al popolo bianconero, da sempre abituato a guardare gli altri dall’alto in basso. Sarri è chiamato ad alzare l’asticella, non può fare altrimenti se non vuole rischiare di diventare un problema… Alla Juventus, in un attimo, si passa dall’essere fondamentale a sostituibile.
L’ha elogiata e, onestamente, è giusto farlo… Una Lazio tanto speciale fatico a ricordarla. Bisogna tornare all’era Cragnotti. La squadra di Simone Inzaghi è uno spettacolo. Diverte e si diverte, convince e vince. Forse manca di esperienza a certi livelli ma è sicuramente in corsa per lo Scudetto. Non ha l’impegno dell’Europa League (peccato, avrebbe potuto fare benissimo) e, secondo tanti, questo è un vantaggio importante. Non lo è per me… Quando le partite conteranno davvero, avere una settimana intera prima del prossimo match può diventare anche un peso psicologico enorme… E, se perdi un incontro, c’è sempre una settimana intera prima della prossima… Comunque sia, onore al talento che, in casa biancoceleste, è padrone assoluto! E con il talento, tutto è possibile, anche i miracoli!
Chiudo con un argomento che mi manda in bestia (durante le Feste bisogna stare calmi)… Il prossimo che paragona Lukaku a Icardi lo catechizzo a modo mio (per restare in tema). Non è un raffronto possibile. Lukaku è un bomber completo, capace di giocare con la squadra, di creare per i compagni e con un discreto feeling con il gol. Icardi è un goleador eccezionale ma non sa fare altro (ci sta lavorando ma non è ancora a livelli importanti). Uno vive con la squadra, l’altro vive per il gol. Il belga sta lasciando il segno in Italia, l’altro fa la differenza in Ligue 1, campionato dove, negli ultimi otto campionati disputati, il capocannoniere del torneo è sempre stato un giocatore del PSG. Cosa significa? Che il PSG fa quello che vuole in Ligue 1, esattamente come Icardi…

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246
Aut. Lega Calcio Serie A e Serie B num. 53

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000