HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Icardi non è più il capitano: condividete la scelta dell'Inter?
  Si
  No

La Giovane Italia
L'Angolo di Calcio2000

L’angolo di Calcio 2000 - È ancora Epic Inter! Ricordiamoci chi è Buffon… Milan-Uefa, quanti scenari! Pogba nei guai!!!

18.04.2018 06:00 di Fabrizio Ponciroli  Twitter:    articolo letto 10926 volte

Finalmente nomi nuovi nel tabellino dei marcatori nerazzurri. L’Inter si è pappata il Cagliari con autorità. Una vittoria netta che ha riportato il sorriso sul volto di Spalletti. Oltre al solito “marchio di fabbrica” di Icardi (sono 25 in stagione, suo record da quando è in Italia) e lo squillo finale di Perisic (sì, sempre loro due), sono andati a segno Cancelo e Brozovic. Chi si lamentava che, all’Inter, solo Icardi e Perisic fossero capaci di andare in gol, è stato ridotto al silenzio… Una bella Beneamata, attenta in difesa ed Epic in attacco… Non ha segnato ma ha incantato anche Rafinha. Con il sinistro, sa fare di tutto. Quando si accende, ne beneficia l’intera squadra. Dovesse segnare anche lui, beh Spalletti farebbe 13 alla vecchia Schedina…
Archiviata la prova dell’Inter, oggi toccherà a tutte le altre. Anche al Milan, atteso dall’insidiosa trasferta sul campo del Torino di quel Mazzarri visto sulla panchina dei cugini… In effetti, il Diavolo ha tanto a cui pensare, in particolare all’imminente incontro con i vertici dell’Uefa (20 aprile). Indiscrezioni parlano di un “sostanzioso aiuto” da parte del fondo Elliott per superare, brillantemente, la prova. In realtà, sono tantissimi gli scenari possibili. I vertici del Milan sono decisamente ottimisti. Negli ultimi mesi, la situazione finanziaria è migliorata e il passivo è stato contenuto. Tuttavia, c’è chi crede che l’Uefa possa decidere di intervenire in maniera “pesante”. Limitazioni al mercato e sanzioni economiche non sono da escludere a priori. Un fatto è certo: se l’Uefa dovesse “bocciare” le proposte di Fassone, in estate il Diavolo potrebbe essere davvero costretto a cedere uno o più big… Donnarumma ha dato mandato a Raiola e alla società di “pensare al suo futuro”, Suso e Bonaventura hanno tanti estimatori… Insomma, quelli buoni piacciono sempre agli altri. E Gattuso? Dovrà adeguarsi e trovare alternative, sempre che l’Uefa non porti sorrisi, invece che bastonate…
A proposito di bastonate, forse è giunto il momento di ricordarsi chi rappresenta Gigi Buffon. E’ evidente, il post match della sfida, infausta, del Bernabeu è stato “fuori dalle righe” ma credo sia opportuno rimettere in primo piano la carriera e lo status di Buffon. Siamo al cospetto di una leggenda del calcio e, come tale, va rispettato più di tanti altri che si sono affacciati al gioco quando Gigi era già un totem. Troppi (severi) giudizi, tante considerazioni fuori luogo, superficiali battute e sentenze esagerate. Qualche parola, magari fuori posto, non può scalfire un mito come Buffon. Un “veterano” del suo calibro va sempre stimato…
C’è un ex compagno di Buffon che se la passa peggio del buon Gigi. Parliamo di Paul Pogba. Nell’estate del 2016, il francese era il crack del calcio mondiale. In Inghilterra, in particolare a Manchester, sponda United, tutti a brindare per il “colpo del secolo”. Oltre 100 milioni sborsati per ingaggiare il “futuro del calcio mondiale”. A distanza di meno di due anni, Pogba è un bel problema. Lo Special One non sa più che pesci pigliare con Paul. Non incide il francese, non fa la differenza, non è un top player. E qui penso: ma forse Sir Alex Ferguson, quando l’ha lasciato andar via da Manchester, era stato davvero così folle e incauto? Ora in Inghilterra, in particolare a Manchester, sponda United, tutti sperano che ci sia qualcuno pronto, in estate, a sborsare almeno 100 milioni di euro per portarsi via il francese che non convince in maglia Red Devils. Auguri… Certo, in questo folle mercato tutto può accadere ma, onestamente, pare tanto una Mission Impossible… Chi ha fatto l’affare è stata la Juventus nell’estate del 2016!!! Se anche Mourinho, uno che non si arrende mai, è pronto a lasciarlo andare, senza sprecare neppure un fazzolettino di carta per asciugarsi le lacrime, significa che Pogba è proprio nei guai… La Paul Dance non è più di moda!


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

Serie A, la classifica aggiornata: tonfo Lazio, squilli di Udinese ed Empoli Questa la classifica aggiornata dopo le gare giocate nel pomeriggio in Serie A. Da segnalare il pesante ko della Lazio contro il Genoa e gli importanti squilli salvezza di Empoli e Udinese. Juventus 66 Napoli 52* Inter 43* Milan 42 Atalanta 38 Lazio 38 Roma 38* Fiorentina...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510