HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Chi sarà il capocannoniere della Serie A 2018/19?
  Cristiano Ronaldo
  Gonzalo Higuain
  Mauro Icardi
  Ciro Immobile
  Edin Dzeko
  Dries Mertens
  Paulo Dybala
  Gregoire Defrel
  Arkadiusz Milik
  Duvan Zapata
  Krzysztof Piatek
  Mario Mandzukic
  Leonardo Pavoletti
  Altro

La Giovane Italia
L'avvocato del diavolo

Donnarumma e il mancato rinnovo, non decide Raiola: l'agente fa la volontà del calciatore. Quando Del Piero rifiutò Barça e Manchester United...

17.06.2017 07:14 di Claudio Pasqualin   articolo letto 66265 volte
Fonte: Testo raccolto da Alessio Alaimo
© foto di Federico De Luca

È opinione diffusa che la decisione circa il mancato rinnovo del contratto di Donnarumma con il Milan sia stata presa dal suo procuratore Mino Raiola. Così non può essere, perché occorre ribadire che le decisioni e le direttive per il miglior espletamento del mandato sono sempre dettate dal calciatore. Una volta quando la categoria dei procuratori esisteva davvero ed era regolamentata da uno straccio di regole, ma pur sempre da regole, il regolamento recitava testualmente che "le direttive devono essere dettate dal calciatore". All'epoca l'attività dei procuratori era disciplinata in maniera da prestare il fianco a qualche critica, ma comunque si poteva dire che era comunque disciplinata e sorvegliata dalle istituzioni. A seguito di una cervellotica della FIFA tutto ciò non esiste più perché l'albo è stato abolito. Acquisendo la figura dell'intermediario la FIFA si è alla Ponzio Pilato si è liberata del problema. E ora siamo in presenza di una vera e propria giungla nella quale chiunque può improvvisarsi in questa attività. Ovviamente non è il caso di Mino Raiola che è da anni un esperto operatore di mercato, il quale per quanto abile non può prendere le decisioni per conto del proprio assistito che è maggiorenne, adulto, vaccinato e capace di intendere e di volere. Raiola non poteva non raccogliere e quindi non riferire delle offerte. Non ci si può arrabbiare con l'agente. Se Donnarumma riuscirà ad andare in scadenza allora si, la potenza e l'importanza del procuratore sarà enorme: come già fatto per Pogba potrà giocare sulla cessione a parametro zero.
Anche se so che la carriera di un calciatore è breve e quindi bisogna ottimizzarla dal punto di vista economico mi vengono in mente le parole di Nostro Signore che non solo di pane vive l'uomo. Ricordo che consigliai a Del Piero che aveva offerte da Barcellona e Manchester United, di restare alla Juventus. Non sono a conoscenza dell'entità dell'offerta del Real - ammesso che ci sia - quindi non posso pronunciarmi su cosa avrei consigliato io al giocatore. Sicuramente il futuro di Donnarumma farà parlare per tanto tempo...


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

...con Ammarí Svincolato ma con tanta voglia di tornare protagonista. Najib Ammari scalpita, in attesa di rientrare in Italia dalla porta principale. “Mi alleno con una squadra in Francia e con un preparatore personale. In attesa di farmi trovare pronto”, dice il centrocampista ex Spezia e Latina...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy