HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Chi merita il Pallone d'Oro 2018?
  Sergio Aguero
  Alisson Becker
  Gareth Bale
  Karim Benzema
  Edinson Cavani
  Thibaut Courtois
  Cristiano Ronaldo
  Kevin De Bruyne
  Roberto Firmino
  Diego Godin
  Antoine Griezmann
  Eden Hazard
  N'Golo Kanté
  Isco
  Harry Kane
  Lionel Messi
  Neymar
  Jan Oblak
  Luka Modric
  Paul Pogba
  Sadio Mané
  Hugo Lloris
  Marcelo
  Kylian Mbappé
  Mario Mandzukic
  Ivan Rakitic
  Sergio Ramos
  Mohamed Salah
  Luis Suarez
  Raphael Varane

La Giovane Italia
L'avvocato del diavolo

Il calcio e l'Italia, binomio inossidabile. Un affare da 798 milioni di euro. E in Spagna il pallone regna sovrano

12.09.2017 08:19 di Claudio Pasqualin   articolo letto 26777 volte
Fonte: Testo raccolto da Alessio Alaimo
© foto di Federico De Luca

Uno studio pubblicato su Milano Finanza certifica che la nostra serie A si è rivelata il terzo settore industriale in Italia. Il conto valore (798 milioni) degli asset acquistati (i cartellini dei calciatori) è risultato inferiore soltanto a quello degli Enti Pubblici (3 miliardi e 700 milioni) e istituzioni finanziarie (1 miliardo e 125 milioni) e questo a seguito di un'analisi condotta nei mesi di luglio e agosto (il periodo del calciomercato) nei principali Paesi europei. I più spendaccioni si sono rivelati gli inglesi con un miliardo e mezzo investito ma noi li seguiamo a ruota con i nostri 798 milioni piazzandoci al secondo posto e precedendo da Ligue 1 (762 milioni), la Bundesliga (553 milioni) e la Liga (542 milioni). Si ha così la conferma di quanto ormai il business del pallone sia tra i più importanti nel Vecchio Continente. In Italia soltanto il comparto pubblico (composto da Governo, Enti e Agenzie statali) e quello delle istituzioni finanziarie ha mosso più denaro nei due mesi estivi rispetto al calcio.
Al di sotto del calcio si collocano tutti gli altri settori manifatturieri. Da quello dei beni industriali (290 milioni) per passare a quello energetico (236 milioni). Dopo l'Inghilterra e l'Italia arriva quindi la Francia ma il suo dato è gonfiato dalla spesa monstre del PSG per Neymar e Mbappé. All'interno della Francia la Ligue 1 si classifica ottava tra i comparti industriali del mercato transalpino. In Spagna la presenza di due colossi mondiali del settore calcio come Real Madrid e Barcellona ha fatto schizzare il business del pallone al primo posto con un conto valore di 542 milioni. Mentre in Italia solo Enti Pubblici ed istituzioni finanziarie hanno mosso più soldi del calcio, in Spagna il pallone regna sovrano.
Le nostre istituzioni spendono non poco, ma il calcio tira. E questa è una prova lampante. L'Italia e il mondo del pallone, un binomio inossidabile...


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

Nations League, Lega D: Georgia promossa. Gibilterra nella storia Dopo due finestre dedicate alla Nations League nella Lega D abbiamo il primo verdetto: la Georgia sale di un gradino con due partite d'anticipo. GRUPPO 1 Giochi fatti con la Georgia che ha vinto il girone con due turni d'anticipo. Il resto delle partite sarà utile solo per determinare...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy