VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
Telegram
SONDAGGIO
Mercato di gennaio: da quale big i colpi più importanti?
  Juventus
  Roma
  Inter
  Napoli
  Milan
  Lazio

L'avvocato del diavolo

Più stranieri in campo, a che servono le riforme?

Claudio Pasqualin (Udine, 30 maggio 1944) è un procuratore sportivo e avvocato italiano del Foro di Vicenza, esperto di diritto sportivo. È stato vicepresidente dell'AIC, presidente di AssoProcuratori ed è attualmente presidente di AvvocatiCalcio.
26.08.2015 17:46 di Claudio Pasqualin   articolo letto 145456 volte
Più stranieri in campo, a che servono le riforme?

Jankovic, Biglia (pronunciasi Big-lia), Kisna, Skorupski, Mandzukic, Edenilson, per non parlare dell'impronunciabile Szczesny (una vocale che rovina sette consonanti!). Dalle radio alle televisioni questi i primi nomi che balzano alla cronaca del nuovo campionato. Tutti stranieri. I nostri sono scesi a ottantanove su duecentoventi. Circa il quarantapercento. Ditemi voi se questo non è il segnale della decadenza del nostro calcio e dell'insipienza di chi lo governa. Mentre in Russia i regolamenti federali impongono, dico impongono, almeno sette giocatori in russi in campo (uno in più dello stagione scorsa), da noi ci si gonfia il petto per aver imposto nelle rose di venticinque i 4+4 di matrice italica. Le nostre squadre sono piene di modesti giocatori provenienti da ogni parte del globo che hanno difficoltà ad esprimersi e capirsi con i nostri allenatori. Difficile perciò affezionarsi ad una formazione composta da giocatori la cui storia è a volte disconosciuta e dei quali spesso non riesci a imparare i nomi. Fiorentina, Udinese e Inter che schierano un italiano su undici. Roma, Genoa e Lazio due. Napoli tre. Verona, Chievo, Palermo e Atalanta quattro. Sampdoria cinque. Torino sei. Carpi ed Empoli sette. Sassuolo otto. Bologna nove. La situazione è decisamente avvilente anche perché il calcio è uno sport dal forte sapore campanilistico. Parlando del tifo i sociologi evocano persino i Lari, che per i latini erano divinità a difesa del focolare domestico. E affidare la difesa dei propri sentimenti di appartenenza a persone provenienti dall'altra parte del mondo o da zone remote del nostro continente, vedendo chiaramente che non sempre hanno le qualità per fare la differenza con i nostri, non è proprio in linea con la stessa essenza passionale del calcio laddove una squadra rappresenta una città e quindi una comunità ben delineata. Non a caso al giorno d'oggi i giovani vanno sempre più tifando Real Madrid o Barcellona, trascurando le nostre squadre. Senza dire del danno per la Nazionale e per i nostri vivai. Pensare che le nuove regole sulle rose da venticinque possano portare il calcio italiano fuori dal pantano da cui è sommerso è come sperare di guarire un moribondo con l'Aspirina.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie L'avvocato del diavolo
Altre notizie

Primo piano

Un talento al giorno, Carlo Roberto Casap: qualità in mediana La nuova generazione si annuncia particolarmente fortunata per la Romania, che potrà contare anche sui numeri di Carlo Roberto Casap. Tatticamente Casap è un regista in grado di far viaggiare la palla molto velocemente in profondità, abile nelle verticalizzazioni e nell'assist. Di...
CANALI TMW
CANALI TMW SQUADRE
ALTRI CANALI TMW
TMW RADIO - Inter, il Barcellona vuole 35 milioni per il riscatto di Rafinha Inter e Barcellona continuano a trattare per Rafinha. Secondo quanto riferito da TMW Radio, la squadra blaugrana avrebbe aperto al...
18 gennaio 1977, è il giorno della tragedia di Re Cecconi Il 18 gennaio 1977 muore Luciano Re Cecconi, centrocampista della Lazio. Quella sera Re Cecconi si trovava insieme a Pietro Ghedin,...
TMW RADIO - I Collovoti: "Caldara 8: pronto per la Juve. Fazio spaesato" Arrivano consueti e puntuali, nel pomeriggio di Tribuna Stampa su TMW Radio, i Collovoti di Fulvio Collovati, che ha analizzato il...
GoalCar - Di Chiara racconta una delle mitiche barzellette di Baggio Decima puntata di GoalCar. In questa nuova puntata il simpaticissimo ex giocatore della Fiorentina e del Parma Alberto Di Chiara ,...
Carlo Nesti: "Il solito errore dell'ambiente romanista: troppo disfattismo, quando basterebbero analisi serene, dopo gli incidenti di percorso". Questo è il diario dei miei "pensieri", in formato "NES-tweet", a partire dall'inizio della stagione, e quindi dal luglio 2017 al giugno...
TMW RADIO - Scanner: "Cosa è cambiato in questo 2017" Cosa è cambiato in questo 2017...questo l’argomento della puntata di Scanner in orda su TMW Radio... con l'avvocato Giulio Dini e Lorenzo...
L'altra metà di ...Guglielmo Gigliotti Il difensore Guglielmo Gigliotti, di nazionalità Argentina, in forza all'Ascoli e la sua bellissima compagna Gabriella Volpe, si sono...
Fantacalcio, PROBABILI FORMAZIONI 21^ GIORNATA --in aggiornamento-- AGGIORNATO 18-01-2018  ORE 00:25 Tra parentesi troverete gli indici di schierabilità e la percentuale voto panchina, che vi aiuterà nel capire chi potrà...
Gli agenti e le regole che verranno, tutti gli aspetti da chiarire Una legge dello Stato, la Legge di Bilancio 2018, entrata in vigore lo scorso primo gennaio, pone fine al periodo di cosiddetta deregulation...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 18 gennaio 2018

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi giovedì 18 gennaio 2018.

   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.