HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Serie A, le panchine iniziano a scottare: chi subirà il primo esonero?
  Gian Piero Gasperini (Atalanta)
  Sinisa Mihajlovic (Bologna)
  Eugenio Corini (Brescia)
  Rolando Maran (Cagliari)
  Vincenzo Montella (Fiorentina)
  Aurelio Andreazzoli (Genoa)
  Ivan Juric (Hellas Verona)
  Antonio Conte (Inter)
  Maurizio Sarri (Juventus)
  Simone Inzaghi (Lazio)
  Fabio Liverani (Lecce)
  Marco Giampaolo (Milan)
  Carlo Ancelotti (Napoli)
  Roberto D'Aversa (Parma)
  Paulo Fonseca (Roma)
  Eusebio Di Francesco (Sampdoria)
  Roberto De Zerbi (Sassuolo)
  Leonardo Semplici (SPAL)
  Walter Mazzarri (Torino)
  Igor Tudor (Udinese)

La Giovane Italia
La Giovane Italia

Alessandro Minelli, la seconda vita da calciatore dello stopper brianzolo

La Giovane Italia vi porta alla scoperta dei nuovi talenti del calcio italiano, raccontandovi ogni giorno, alle 8:45, le storie dei giovani di casa nostra e dei club che scommettono su di loro
06.08.2019 08:45 di La Giovane Italia   articolo letto 5103 volte
© foto di Andrea Rosito

Nella vita, come nel calcio, c’è sempre una seconda possibilità. E Alessandro Minelli è lo sponsor ideale di questa massima. Uscire fuori dai radar di una squadra professionistica come l’Inter è stato un duro colpo per il ventenne nato a Monza. Eppure c’è stato chi, a centinaia di chilometri di distanza, ha creduto fortemente nel ragazzone di centonovantacinque centimetri.

La rinascita - Il Rende, squadra di C del Cosentino, punta molto sui giovani, non potendo disporre di un budget consistente. E allora, dovendo fare di necessità virtù, pesca in bacini che sembrano sperduti o privi di spunti interessanti. Da questo “mazzo”, nella stagione 2018-2019, è spuntato il jolly Minelli, che al termine del campionato di serie C è valso una superplusvalenza (tra le 500mila e il milione di euro) per il parsimonioso club biancorosso. A elargire la clamorosa somma, soprattutto in un contesto come la terza serie, in cui è difficile che girino cifre così consistenti, è stato il Parma. I ducali hanno scelto di ingaggiare il difensore scuola Inter lo scorso mese di gennaio facendolo restare altri sei mesi a Rende: un periodo difficilissimo sotto il profilo dei risultati (dai primissimi posti in classifica maturati nel girone d’andata, i biancorossi guidati da Modesto – oggi allenatore del Cesena – sono precipitati nella seconda metà della classifica, riuscendo solo con un moto d’orgoglio a raggiungere i playoff a margine di una serie incredibile di sconfitte) per la squadra cosentina e per il ragazzone brianzolo. Il finale in crescendo ha agevolato il suo distacco dalla squadra che lo ha rilanciato.

Il ritiro precampionato con il Parma e il futuro in C - I mesi estivi sono stati quelli della seconda consacrazione, trascorsi nel ritiro del Parma. Qualche amichevole giocata e un’occasione unica di crescita sotto la guida di Roberto D’Aversa. Probabilmente il destino di Minelli sarà nuovamente lontano da una squadra di serie A (la seconda, dopo l’Inter). Però stavolta sarà diverso. Perché il ventenne di Monza ha già un anno di professionismo alle spalle e chiunque dovesse prenderlo tra le squadre di serie C (Catania, ma anche Potenza e Monopoli sono sulle sue tracce) lo farebbe in prestito lasciando ben intatto il cordone ombelicale che lega il difensore lombardo ai ducali. Magari con la possibilità di riportarlo all’ovile a fine stagione con dodici mesi in più d’esperienza e la chance di tornare definitivamente all’ombra di un club della massima serie. D’altronde Minelli sta vivendo una seconda vita. La sua seconda vita da calciatore.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie La Giovane Italia

Primo piano

Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 21 settembre MANDZUKIC IN QATAR, FASE DI STALLO. FIORENTINA, PRADÈ SU MONTELLA: “LO DIFENDERÒ SEMPRE”. TORINO, MAZZARRI VERSO IL RINNOVO - Intervenuto ai microfoni di Sky Sport primo del fischio d'inizio di Juventus-Hellas Verona, il ds bianconero Fabio Paratici ha parlato di Dybala e Buffon....
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510