HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Come finirà il derby di Milano?
  Vincerà l'Inter
  Finirà in pari
  Vincerà il Milan

La Giovane Italia
La Giovane Italia

Gianmarco Cangiano, il nuovo gioiello della Roma cerca il bis tricolore

La Giovane Italia vi porta alla scoperta dei nuovi talenti del calcio italiano, raccontandovi ogni giorno, alle 8:45, un profilo pronto a spiccare il volo nel calcio dei grandi
05.06.2019 08:45 di La Giovane Italia   articolo letto 4431 volte
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

La Roma Primavera punta al bersaglio grosso, a caccia di un trofeo che manca dalla ricca bacheca della formazione allenata da Alberto De Rossi dal successo in Coppa Italia del 2017. Venerdì i giallorossi sono attesi dal primo turno delle Final Six, che assegneranno lo scudetto della massima categoria giovanile italiana. Un dentro o fuori, quello contro il Chievo, al quale la Roma arriva da testa di serie, in virtù di un terzo posto conquistato al termine di una stagione fatta di alti e bassi, ma durante la quale ha brillato di luce propria la stellina dell’ennesimo talento forgiato dal vivaio giallorosso.

Nome nuovo - Gianmarco Cangiano è il nome nuovo di una Roma capace di sfornare ogni anno prospetti con tutte le carte in regola per costruirsi una carriera importante nel calcio che conta. Trasferitosi nella capitale con la famiglia dopo essere nato a Napoli e aver cominciato il suo percorso calcistico in Sicilia, con la maglia del Ragusa, al primo anno in Primavera l’esterno offensivo classe 2001 ha strappato applausi mettendo in mostra tutto il suo vasto repertorio. Il bollettino stagionale racconta di trentasette presenze complessive, spalmate su tutte le competizioni giovanili e condite da ben quindici reti, quattordici delle quali messe a segno in campionato. Numeri che gli sono valsi la convocazione con l’Italia Under 18 del c.t. Franceschini, con la cui maglia ha segnato anche il suo primo gol in Nazionale nella sfida amichevole contro la Grecia. Ma anche lo staff di Di Francesco si era accorto di lui, come testimoniano le due panchine in Serie A nelle quali Gianmarco ha potuto respirare l’atmosfera dell’Olimpico. Di lui si ricorda senz’altro molto bene la difesa del Milan, castigata sia all’andata che al ritorno con due triplette realizzate con gol di pregevole fattura. Una stagione da incorniciare, insomma, fotografata anche dal settimo posto finale nel Ranking Primavera 1 curato da La Giovane Italia.

Sulle orme del papà - Un’altezza inferiore al metro e settanta non impedisce a Cangiano di rappresentare un pericolo pubblico per i difensori avversari. Un destro potente e preciso è l’arma più tagliente del suo arsenale, azionata rientrando verso il centro del campo dopo essere partito dalla corsia di sinistra, il suo terreno di caccia preferito nel tridente offensivo. Le leve corte e il gran lavoro compiuto per migliorare l’esplosività gli permettono di essere letale nel breve, grazie a una grande accelerazione e alle capacità nel dribbling con le quali riesce spesso e volentieri a sfuggire alle grinfie del diretto marcatore. Un carattere estremamente competitivo lo porta ad essere molto esigente con se stesso; a volte perfino troppo, arrivando a lasciarsi condizionare negativamente dalle giocate non riuscite. Acquisire un maggiore autocontrollo sarà un passaggio fondamentale per compiere il definitivo salto di qualità verso il calcio professionistico, seguendo le orme di papà Salvatore che ha calcato i palcoscenici della Serie C e che adesso ha intrapreso la carriera da allenatore, seguendo allo stesso tempo con attenzione la crescita del figlio. Gianmarco intanto ha già preso la mira, perché di fronte a sé ha l’ultimo, grande obiettivo da provare a centrare. Dopo aver conquistato lo scudetto Under 17 lo scorso anno, Cangiano cerca il bis con la Primavera. Un tricolore che renderebbe indimenticabile una stagione vissuta da attore protagonista.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie La Giovane Italia

Primo piano

...con Zenga Inter sottotono in Champions League, ma l’obiettivo per i nerazzurri è guardare avanti. “Come ha detto Antonio la prestazione non è stata quella che si aspettavano tutti. Ma non è una prestazione negativa che può condizionare quanto di buono è stato fatto fin adesso”, dice a TuttoMercatoWeb...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510