HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Politano verso il Napoli, è l'acquisto giusto?
  Sì, dà un'alternativa all'irriconoscibile Callejon dell'ultimo periodo
  No, al Napoli sarebbe servito un giocatore diverso
  No, il campionato azzurro è compromesso, a prescindere dagli arrivi

La Giovane Italia
La Giovane Italia

Lorenzo Colombini, il giovane interista va veloce come una MotoGp

La Giovane Italia vi porta alla scoperta dei nuovi talenti del calcio italiano, raccontandovi ogni giorno, alle 8:45, le storie dei giovani di casa nostra e dei club che scommettono su di loro
03.10.2019 08:45 di La Giovane Italia   articolo letto 7063 volte
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

Per un’Inter che mastica amaro per la sconfitta rimediata al Camp Nou, al termine di una gara giocata a viso aperto contro il Barcellona, c’è una Primavera nerazzurra che vola sulle ali dell’entusiasmo dopo aver sbancato l’Estadi Johann Cruyff, casa delle formazioni giovanili blaugrana. I ragazzi allenati da Armando Madonna si sono imposti con un 3-0 da applausi, continuando il percorso netto in Youth League dopo il 4-0 rifilato allo Slavia Praga nella gara inaugurale. E tra i protagonisti del super pomeriggio della giovane Inter c’è un mancino che sta gettando le fondamenta di una solida carriera, al suo secondo anno con la Primavera.

Nerazzurro da sempre - Lorenzo Colombini corre veloce sulla sua amata corsia sinistra, e nel pomeriggio di ieri ha messo una ciliegina sul suo inizio di stagione molto positivo. Entrato in campo allo scoccare dell’ora di gioco, il mancino classe 2001 si è calato perfettamente nel ritmo del match, portando alla causa un mattone importante per mettere il sigillo a un successo prestigioso e prezioso ai fini della classifica. Poco dopo il suo ingresso l’Inter ha allungato portandosi sul 2-0, poi è toccato proprio a Colombini mettersi in proprio e chiudere i conti, concludendo con freddezza e precisione il contropiede che ha scolpito nella pietra il 3-0 finale dei ragazzi di Madonna. Un ottimo modo di dare continuità a un avvio di stagione che lo ha visto sempre presente sia in campionato che in Youth League, dopo i quindici gettoni raccolti lo scorso anno, quello del debutto con la Primavera. Un doppio orgoglio per lui, che ha cominciato il suo percorso all’età di cinque anni con l’Accademia Inter, per poi entrare a tutti gli effetti nel vivaio nerazzurro a undici anni. Una trafila nel corso della quale ha alzato al cielo, da sotto età, la Supercoppa Under 17, e che adesso lo sta vedendo rispondere presente alla chiamata del primo significativo salto di qualità della sua giovane carriera.

Bolide da MotoGp - Terzino sinistro classe 2001, Colombini interpreta il ruolo in chiave moderna, senza mai far mancare il suo apporto in fase offensiva. Buona tecnica di base e piede mancino educato, utilizzato per servire cross sempre molto insidiosi alle spalle della linea difensiva avversaria, Lorenzo sta imparando a padroneggiare anche i movimenti in fase di non possesso del pallone, lavorando per migliorare sia nelle situazioni di uno contro uno che nella lettura delle diagonali. Un metro e ottantaquattro di altezza, il terzino nerazzurro sfrutta le lunghe leve per esibirsi in progressioni degne di nota sulla fascia di competenza, ma difetta ancora di rapidità nel breve, carenza che lo porta a scoprire il fianco quando si trova attaccato da avversari brevilinei. Una ottima resistenza organica gli consente di proporsi con continuità lungo tutto l’arco del match, mentre i centimetri dei quali dispone lo rendono efficace nel gioco aereo (fondamentale nel quale presenta comunque ulteriori margini di miglioramento). Testa e disciplina sono invece da giocatore che già studia per il salto al piano superiore. Determinato al punto giusto, ma ancora migliorabile sul piano dell’agonismo, Colombini si sta prendendo la fascia sinistra della Primavera interista a suon di prestazioni che lo stanno vedendo sfrecciare come uno dei bolidi della MotoGp, seguita con passione in ogni weekend di gara. Nel frattempo, urge aggiornare il curriculum: un gol al Barça è un biglietto da visita niente male, per un giovane che sogna una carriera da grande.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie La Giovane Italia

Primo piano

...con Coentrao “Io in Italia? Mi piacerebbe, è un grande campionato. E poi c’è il migliore del mondo, Cristiano Ronaldo”. In esclusiva a TuttoMercatoWeb parla l’ex difensore del Real Madrid, Fabio Coentrao, idea di mercato di Fiorentina e Bologna. Il suo ex compagno Cristiano Ronaldo è sempre...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510