HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Eriksen è il giocatore che serve all'Inter per lottare per lo Scudetto?
  Sì, ha l'esperienza ad alto livello che manca a Conte
  No, la Juve rimane troppo distante dalla squadra di Conte
  No, servirebbe un giocatore come Vidal per aiutare Conte

La Giovane Italia
La Giovane Italia

Matteo Cardinali, infortuni dimenticati: ora sogna con la Roma dei grandi

La Giovane Italia vi porta alla scoperta dei nuovi talenti del calcio italiano, raccontandovi ogni giorno, alle 8:45, le storie dei giovani di casa nostra e dei club che scommettono su di loro
02.01.2020 08:45 di La Giovane Italia   articolo letto 2799 volte
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

La Roma ha dato il benvenuto al 2020 avvolta dal caldo abbraccio di circa duemila tifosi, accorsi sulle tribune del Tre Fontane per salutare la squadra nel primo allenamento del nuovo anno. A difendere i pali della formazione con le pettorine blu, nella prima partitella del 2020 disputata dagli uomini di Fonseca, c’era Matteo Cardinali. Un giovane portiere forgiato dal vivaio giallorosso che ha da poco fatto il suo ingresso nel gruppo della prima squadra, nel solco della florida tradizione seguita dal club della capitale.

Giallorosso da sempre - Nato a Roma nel 2001, Cardinali ha legato tutta la sua carriera ai colori giallorossi, indossati in tenera età dopo gli inizi nell’Achillea. Il suo percorso nel settore giovanile romanista non è stato tutto rose e fiori. Matteo ha infatti dovuto fare i conti con una lunga serie di problemi fisici che ne hanno condizionato non poco la continuità d’impiego, ma che non gli hanno impedito di ritagliarsi i suoi momenti di gloria a suon di interventi decisivi. L’esempio lampante è rappresentato dalla stagione 2017/18, conclusa con la vittoria dello Scudetto e della Supercoppa Under 17. Cardinali ha conquistato il posto da titolare nel finale della stagione regolare, rivelandosi poi decisivo nel percorso netto dei suoi nelle finali nazionali, fino all’apoteosi del tricolore conquistato nell’ultimo atto contro l’Atalanta. Un’escalation che gli è valsa la convocazione con la prima squadra per la tournée precampionato del 2018/19, svolta negli Usa agli ordini di Eusebio Di Francesco, preludio alle prime esperienze nel campionato Primavera 1. Un’avventura coi grandi che si è ripetuta a partire dallo scorso novembre quando, dopo una prima parte di stagione da titolare inamovibile nella Primavera di mister De Rossi, Matteo è stato inserito in pianta stabile nel gruppo allenato da Paulo Fonseca, per sopperire alle assenze di Pau Lopez e Mirante.

Più forte degli infortuni - Cardinali è un giovane numero uno dotato di una struttura fisica già pronta per il salto tra i professionisti. Al netto degli infortuni, che gli hanno impedito di trovare continuità nelle passate stagioni, Matteo ha già messo in mostra la sua padronanza dell’area nelle uscite alte, frangente nel quale fa valere la sua mole imponente e i suoi centonovanta centimetri di altezza. Efficace anche negli interventi a terra, possiede una reattività e una agilità notevoli, che innestate sul suo fisico possente lo rendono un portiere da tenere d’occhio per il futuro. La chiamata in prima squadra, oltre che dettata da esigenze prettamente numeriche, ha rappresentato un premio per le buone cose mostrate con la Primavera in avvio di stagione e per la tempra sfoggiata in questi anni dal ragazzo. Più forte dei problemi fisici che ne hanno frenato l’esplosione, Cardinali si è meritato i galloni da terzo portiere grazie alla forza d’animo con la quale ha sempre saputo ripartire dopo gli stop imposti dai vari infortuni, mettendo in mostra personalità e coraggio da vendere. Mister Fonseca ha trovato in lui anche una sorta di talismano, visto che nelle cinque panchine collezionate dal ragazzo la Roma ha ottenuto quattro successi e un pareggio, un ruolino che ha lanciato i giallorossi al quarto posto della classifica in Serie A. Oltre al sogno della prima squadra, Matteo non trascura la carriera scolastica, portata avanti con buoni risultati nel percorso di studi al liceo scientifico. Il 2020 gli ha già portato in dote un clean sheet, visto che la prima partitella in famiglia è terminata col punteggio di 0-0. Chi ben comincia è a metà dell’opera, e Cardinali non vuol perdere tempo per regalarsi un nuovo anno ricco di soddisfazioni.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie La Giovane Italia

Primo piano

Torino, altro flop sul più bello: riflessioni di mercato Tre indizi fanno una prova, questo è certo, ma cinque cadute rovinose al momento di cercare il decollo suonano da sinistra conferma di una stagione controversa. Il momento positivo del Torino non trova riscontro nella trasferta di Reggio Emilia contro il Sassuolo, e mostra per l’ennesima...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510