HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Inter, Sanchez ko: fiducia a Esposito o ritorno sul mercato?
  Avanti con Politano, Lukaku e Lautaro Martinez: sono più che sufficienti alle esigenze di Conte
  Occhi sul mercato, sia quello degli svincolati che invernale
  Fiducia al giovane Esposito: sarà lui a completare la batteria di attaccanti nerazzurri

La Giovane Italia
La Giovane Italia

Nicolò Cudrig, l'emigrante azzurro cerca gloria all'estero

La Giovane Italia vi porta alla scoperta dei nuovi talenti del calcio italiano, raccontandovi ogni giorno, alle 8:45, le storie dei giovani di casa nostra e dei club che scommettono su di loro
23.05.2019 08:45 di La Giovane Italia   articolo letto 5390 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

In un calcio italiano che sta riscoprendo la bellezza di puntare sui giovani, c’è ancora qualcuno che per far spiccare il volo alla propria carriera decide di giocarsi le sue carte in un’avventura all’estero. Un percorso già esplorato in passato da tanti ragazzi di belle speranze, che lasciando l’Italia giovanissimi hanno avuto modo di arricchire non solo il proprio bagaglio calcistico ma anche quello umano, con esperienze di vita a contatto con culture, lingue e filosofie diverse. L’ultimo giovane emigrante del pallone risponde al nome di Nicolò Cudrig: classe 2002 che ha salutato Udine per dirigersi verso il Belgio, con nel mezzo una sosta nel Principato di Monaco.

Talento… Europeo - Il giovane attaccante friulano ha cominciato ben presto a far parlare di sé. Cresciuto nel Forum Julii, club con sede a Cividale del Friuli, è passato all’Udinese nella categoria Pulcini, diventando in breve tempo il trascinatore della nidiata dei 2002 e riuscendo anche ad anticipare i tempi per misurarsi coi ragazzi più grandi. Al compimento dei sedici anni è iniziato il corteggiamento delle big d’Italia, ma non solo. La Juventus e soprattutto la Roma, squadra del cuore del ragazzo cresciuto nel mito di Francesco Totti, erano pronte all’affondo decisivo. Ma alla fine Nicolò e la sua famiglia hanno scelto di guardare oltre confine: è stato infatti il Monaco ad avere la meglio sulla concorrenza, assicurandosi il cartellino dell’attaccante friulano, prima di girarlo in prestito ai belgi del Cercle Brugge. Una stagione importante quella vissuta nelle Fiandre: Cudrig si è allenato in pianta stabile con la prima squadra che milita nella massima divisione belga, mettendosi in mostra anche agli occhi di Carmine Nunziata, commissario tecnico dell’Italia Under 17 che lo ha reso uno dei pilastri del gruppo azzurro capace di arrivare a un passo dalla conquista dell’Europeo di categoria. Per lui 8 reti nelle 18 gare disputate in Nazionale, con quattro centri nei due gironi di qualificazione che hanno contribuito a spianare la strada verso la fase finale del torneo continentale.

Mentalità da grande - Cudrig è una prima punta dotata di una struttura fisica già pronta per il salto al piano superiore. Non particolarmente rapido e veloce, ma ben coordinato e sempre efficace nel gesto tecnico, grazie a un bagaglio completo che, insieme alla generosità che non fa mai mancare al servizio della squadra e all’attitudine al dialogo con i compagni, lo rendono il prototipo del centravanti moderno. Anche la fase realizzativa è degna di nota: l’attacco della porta, in modo particolare nei pressi del primo palo, sono da rapace d’area di rigore, e il gran fisico a disposizione lo rende difficilmente marcabile nel gioco aereo. Il resto lo fa una mentalità già da giocatore professionista, a dispetto della giovane età: Nicolò ha ben chiaro il suo obiettivo, quello di diventare un calciatore importante, e l’esperienza all’estero gli ha permesso di fare un ulteriore salto di qualità per quanto concerne il suo profilo psicologico. Le ottime prestazioni sfoderate all’Europeo Under 17, dove ha rappresentato un riferimento fondamentale per la manovra azzurra permettendo a Esposito e compagni di andare a nozze negli spazi creati dai suoi movimenti lungo tutto il fronte d’attacco, non hanno fatto altro che confermare le ottime recensioni sul conto del ragazzo friulano. Un giovane emigrante del pallone, che all’esterno cerca il trampolino di lancio per poi tornare in Italia da profeta in patria.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie La Giovane Italia

Primo piano

Premio Kopa, i 10 candidati: ci sono anche Kean e De Ligt Sono 10 i giocatori nominati per il Kopa Trophy, premio di France Football dedicato agli Under 21 più promettenti di tutto il mondo: Kang-in Lee del Valencia è il primo nominato seguito dall'italiano Moise Kean, in forza all'Everton. Presenti anche Kai Havertz del Bayer Leverkusen,...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510