Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaBresciaCagliariFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpalTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoCasertanaCataniaCatanzaroCesenaChievoFidelis AndriaGiana ErminioJuve StabiaLatinaLivornoNocerinaPalermoPerugiaPescaraPisaPordenonePotenzaRegginaSalernitanaSienaTernanaTrapaniTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

Orlandi: "Serie C, ora le riforme. La Giovane Italia? Preziosa per lo scouting"

Orlandi: "Serie C, ora le riforme. La Giovane Italia? Preziosa per lo scouting"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Giuseppe Scialla
venerdì 12 giugno 2020 08:45La Giovane Italia
di La Giovane Italia
La Giovane Italia vi porta alla scoperta dei nuovi talenti del calcio italiano, raccontandovi ogni giorno, alle 8:45, le storie dei giovani di casa nostra e dei club che scommettono su di loro

Allenatore di lungo corso, con un passato vicino alla Reggina, neo-promossa in Serie B, Nevio Orlandi ha avuto un percorso lungo e variegato. Attualmente fermo dopo la sua ultima esperienza alla Vibonese, è pronto a tornare ad allenare: nelle ultime settimane il suo nome è stato avvicinato più volte alla panchina del Taranto. Il tecnico di Casalmaggiore, poi, porta in dote anche una lunga esperienza come scout, dalla quale offre spunti interessanti e ancora validi per valutare i giovani talenti.

Mister, cosa pensi del ritorno in campo? Scelta giusta?
“Mi pare sia una decisione maturata al termine di tantissime e lunghissime discussioni, molto legata a motivazioni economiche prima ancora che sportive. Ho qualche perplessità, perché se per caso i giocatori si ammalano di nuovo o se i contagi tornano a salire ci ritroviamo tutti in quarantena. Penso che sarà un campionato con asterisco, se mi passi il termine: vedremo questa pausa quanto avrà inciso emotivamente sui giocatori, ma sarà difficile non ritenere falsata questa stagione".

Sei molto legato alla Reggina, appena tornata in Serie B. Cosa pensi succederà in Serie C nei prossimi anni?
“Io credo questa sia un’occasione per riformare i campionati. Tre gironi da venti vuol dire sessanta squadre e troppo spesso si va incontro a problemi economici di vario genere, troppo spesso il budget influisce in corso d’opera sulle ambizioni delle compagini e i presidenti si trovano in più di una occasione costretti a metter mano alle casse per salvare la stagione, senza poter progettare per il futuro perché forzati ad agire giorno per giorno. Bisognerebbe fare dei ragionamenti su come abbattere i costi, in modo tale che le società possano giocare i loro campionati più serenamente di quanto fanno adesso".

In passato ti sei occupato anche di scouting. Cosa ritieni maggiormente importante nello svolgere questa mansione?
“Per prima cosa bisogna premettere che, ovviamente, gli scouting sui giocatori adulti e sulle promesse vanno differenziati. Quando si va a visionare un adulto solitamente lo si fa per evidenziare delle caratteristiche tecniche già acquisite dal giocatore, in modo che siano funzionali ad una squadra. Quando invece si tratta di un ragazzo bisogna essere bravi a vederne il potenziale".

Quali sono quindi le qualità di un bravo scout?
“Essenzialmente due: la prima è una cosa anche innata, se vogliamo, cioè avere la bravura nel saper riconoscere un talento e a percepirne il momento. L’altra è l’esperienza sul campo, perché solo così ci si può allenare a trovare nuovi ragazzi. A questo va aggiunto anche un fattore importante, cioè il modo in cui muta il gioco: oggi si cercano giocatori più pronti fisicamente rispetto al passato, quando le doti tecniche avevano una componente molto più importante. Bisogna essere bravi a capire quando il calcio sta mutando e in che direzione, in modo tale da anticipare gli altri e riconoscere presto quelli che saranno i calciatori del futuro".

Per fare questo uno strumento come La Giovane Italia diventa essenziale.
“Certamente. Uno strumento come LGI è importante perché non solo consente di avere schede e profili di un giocatore in erba che sta muovendo i primi passi verso il professionismo, ma anche perché consente di valutare quali erano i talenti di dieci anni fa e capire verso che direzione si stanno muovendo le richieste delle società. Anche avere presente quello che è successo nel recente passato aiuta a capire come muoversi in futuro".

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246
Aut. Lega Calcio Serie A e Serie B num. 53

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000