HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Suso, Piatek e Paquetà ai margini del Milan: chi dei 3 terreste?
  Suso, ha colpi che possono ancora aiutare il Milan
  Piatek, il Milan deve ritrovare i suoi gol
  Paquetà, serve solo la giusta collocazione in campo
  Nessuno dei tre, il Milan volti pagina

La Giovane Italia
La Giovane Italia

Riccardo Tonin, bomber ritrovato per il Milan Primavera

La Giovane Italia vi porta alla scoperta dei nuovi talenti del calcio italiano, raccontandovi ogni giorno, alle 8:45, le storie dei giovani di casa nostra e dei club che scommettono su di loro
18.12.2019 08:45 di La Giovane Italia   articolo letto 3852 volte

È un finale di 2019 dolce quello del Milan Primavera che, dopo le peripezie vissute nella prima metà dell’anno solare, culminate con la retrocessione dal campionato Primavera 1 al Primavera 2, si sta rilanciando sulla strada giusta per tornare ai massimi livelli della categoria. I rossoneri, allenati da Federico Giunti, guardano tutti dall’alto in basso nella classifica del Girone A del campionato Primavera 2, forti di un filotto di 8 vittorie consecutive che hanno regalato a Daniel Maldini e compagni sei lunghezze di vantaggio sul Verona, più immediata inseguitrice. Al brillante ruolino in campionato, il Milan ha aggiunto anche un piccolo exploit nella Coppa Italia di categoria. Nella serata di ieri, nell’ultima uscita del loro 2019, i giovani rossoneri hanno staccato il pass per i quarti di finale della coppa nazionale, battendo il Torino ai calci di rigore. Uno dei tiri dal dischetto è stato trasformato da Riccardo Tonin, l’uomo del momento dalle parti del Vismara.

Chiusura col botto - Nella notte del Filadelfia, l’attaccante classe 2001 si è confermato come uno dei più in palla della formazione di mister Giunti. La trasformazione del rigore decisivo per la qualificazione ai quarti di Coppa Italia è andata ad aggiungersi alla prestazione da trascinatore sfoderata nell’ultima di campionato contro lo Spezia. Al Ferdeghini, Riccardo ha siglato una doppietta da bomber di razza, raddoppiando in un colpo solo il fatturato stagionale e contribuendo in maniera sostanziosa a portare a casa tre punti preziosi per chiudere il 2019 davanti a tutti e mettere ancora più nel mirino un pronto ritorno nella massima categoria del calcio giovanile nostrano. Nato ad Arzignano e cresciuto a Brogliano, piccolo comune della provincia di Vicenza, Tonin si è fatto notare dagli scout milanisti quando vestiva la maglia del Trissino. A quattordici anni è arrivato il passaggio in rossonero, dopo aver conquistato il campionato regionale Giovanissimi con i classe 2000, sfiorando quota 40 gol da sotto età. La sua trafila nel Milan è stata di buon livello, come testimoniato anche dalla regolare presenza nelle rappresentative giovanili azzurre, dall’Under 15 all’Under 18. Un percorso calcistico al quale ha saputo abbinare anche un buon rendimento scolastico, con gli studi in ragioneria all’Istituto Europeo di Milano.

Buona fine e… miglior principio? - Tonin è una prima punta per certi versi vecchia scuola, di quelle capaci di sembrare assenti per larghi tratti del match per poi apparire al posto giusto al momento giusto, spesso decidendo le sorti della gara. L’area di rigore è il suo terreno di caccia, grazie alla rapidità di esecuzione col prediletto piede destro e all'abilità nell'anticipo sul diretto marcatore. Sta lavorando per migliorare anche la partecipazione alla manovra, concentrandosi in modo particolare sul gioco di sponda e sul lavoro spalle alla porta, aspetti fondamentali in vista dell’ormai prossimo sbarco tra i professionisti. Fisico compatto, con un’altezza di poco superiore al metro e ottanta, Tonin ha fibre nervose e esplosive, che gli consentono di dare il meglio di sé nei movimenti sul breve, grazie ai quali è capace di rubare il tempo ai difensori avversari. L’andamento della sua prima parte di stagione rispecchia un po’ quelle che sono le sue caratteristiche in campo: un giocatore ancora discontinuo, rimasto a secco per quasi due mesi, salvo però confezionare l’exploit di La Spezia col quale ha deciso la partita con due colpi dei suoi. Da questo punto di vista, Riccardo probabilmente saluterà con un po’ di disappunto il mese di sosta che aspetta lui e il suo Milan, cominciato però consolidando il primato in campionato e piazzando il colpo esterno in Coppa Italia. Il 2020 lo aspetta al varco dopo le feste, per certificare un salto di qualità che è sicuramente nelle corde del ragazzo.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie La Giovane Italia

Primo piano

Ausilio a 360°: "Faremo di tutto per Eriksen. Moses? Chelsea disponibile" Dopo le parole di Marotta e Petrachi, è il turno di Piero Ausilio. Il direttore sportivo dell'Inter, tramite i microfoni di Sky Sport, torna a parlare dello scambio saltato con la Roma fra Politano e Spinazzola e del mercato nerazzurro con particolare attenzione ai nomi di Eriksen...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510