HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Eriksen è il giocatore che serve all'Inter per lottare per lo Scudetto?
  Sì, ha l'esperienza ad alto livello che manca a Conte
  No, la Juve rimane troppo distante dalla squadra di Conte
  No, servirebbe un giocatore come Vidal per aiutare Conte

La Giovane Italia
La Giovane Italia

Sergio Maselli, un barese doc che diventa grande col Lecce

La Giovane Italia vi porta alla scoperta dei nuovi talenti del calcio italiano, raccontandovi ogni giorno, alle 8:45, le storie dei giovani di casa nostra e dei club che scommettono su di loro
06.12.2019 08:45 di La Giovane Italia   articolo letto 2292 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

I sedicesimi di Coppa Italia sono stati amari per il Lecce, sconfitto con un severo 5-1 sul campo della Spal nel pomeriggio di mercoledì. Ma se per il club salentino quella di Ferrara potrà essere archiviata come una semplice giornata storta, per Sergio Maselli la cornice dello stadio Mazza rimarrà un ricordo scolpito indelebile nella memoria. Il giovane centrocampista giallorosso ha infatti festeggiato l’esordio nel calcio professionistico, arricchendo con una ulteriore soddisfazione un avvio di stagione da incorniciare.

Un barese in Salento - Se la prima volta non si scorda mai, allora il classe 2001 pugliese farà bene a riservare un cassetto speciale per questo primo traguardo della sua carriera. Un esordio che forse suonerà un po’ strano per un ragazzo nato e cresciuto a Bari e con indosso i colori biancorossi, che però sta diventando grande col giallorosso degli acerrimi rivali del Lecce. Nell’estate del 2018, in seguito al fallimento dei galletti, Sergio si è infatti trasferito in Salento al seguito di Gennaro Delvecchio, ex responsabile del vivaio barese che adesso ricopre la medesima carica in quello del Lecce. E quest’anno, Maselli sta sbocciando in tutto il suo talento, alla guida del centrocampo della Primavera di mister Sebastiano Siviglia. Per lui già quattro reti siglate nelle prime dieci gare del campionato Primavera 2, un bottino che ha contribuito a lanciare il Lecce ai piani alti del Girone B, prima della leggera flessione delle ultime settimane. Il rendimento del ragazzo, però, non è passato inosservato al piano superiore, tant’è che mister Liverani lo ha voluto testare nel gruppo della prima squadra, concedendogli anche l’onore dell’esordio nel match di Coppa Italia contro la Spal. Una manciata di minuti per cominciare a respirare l’aria del calcio vero, e provare una emozione da custodire gelosamente tra i ricordi più cari.

Alla conquista del Ranking - Maselli è un centrocampista che spicca per le qualità tecniche e per la capacità di orchestrare il gioco della squadra, dettando i tempi della manovra dalla sala macchine nel cuore della mediana. Alterna, con buona varietà di soluzioni, appoggi corti e verticalizzazioni repentine, con le quali è in grado di far guadagnare metri alla squadra e dare il via a molte delle azioni degne di nota costruite dai suoi. I 4 gol già realizzati in questa prima parte della stagione raccontano di un ragazzo che ha anche nella facilità di calcio uno dei punti salienti del proprio profilo, insieme alle doti di leadership che gli hanno permesso di prendere le redini del Lecce Primavera, della quale rappresenta un punto di riferimento tecnico e carismatico. Non è un caso che, nel corso della sua trafila nel settore giovanile, gli sia capitato spesso e volentieri di bruciare le tappe per giocare da sotto età, sviluppando al contempo una cultura del lavoro da giocatore già proiettato verso il calcio professionistico. Per compiere il grande salto, però, Sergio dovrà lavorare per completarsi a livello fisico, area nella quale il ragazzo presenta ancora lacune importanti. Aumentare la frequenza di passo e migliorare i valori di forza esplosiva e velocità nel breve sarà cruciale per presentarsi all’appuntamento con lo sbarco tra i grandi con tutte le carte in regola per ben figurare. L’esordio in prima squadra è il primo step di una giovane carriera promettente. Ma intanto c’è un presente tutto da vivere, con l’obiettivo dei playoff per la promozione in Primavera 1 e della vetta del Ranking di categoria curato da La Giovane Italia, toccata con mano dall’alto del suo secondo posto nella classifica generale.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie La Giovane Italia

Primo piano

Torino, altro flop sul più bello: riflessioni di mercato Tre indizi fanno una prova, questo è certo, ma cinque cadute rovinose al momento di cercare il decollo suonano da sinistra conferma di una stagione controversa. Il momento positivo del Torino non trova riscontro nella trasferta di Reggio Emilia contro il Sassuolo, e mostra per l’ennesima...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510