Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

Zakaria Sdaigui, il talento della Roma più forte del destino

Zakaria Sdaigui, il talento della Roma più forte del destinoTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
giovedì 19 dicembre 2019 08:45La Giovane Italia
di La Giovane Italia
La Giovane Italia vi porta alla scoperta dei nuovi talenti del calcio italiano, raccontandovi ogni giorno, alle 8:45, le storie dei giovani di casa nostra e dei club che scommettono su di loro

La Roma Primavera ha staccato il pass per i quarti di finale della Coppa Italia di categoria, battendo il Napoli col punteggio di 4-1 e prenotando la supersfida con l’Atalanta, con in palio un posto in semifinale. Nella rimonta vincente dei giallorossi, andati in svantaggio per poi mettere la freccia nella ripresa, ha brillato il talento di Zakaria Sdaigui, centrocampista classe 2000 che, dopo un’annata a dir poco travagliata, è tornato a guardare con fiducia verso un futuro da possibile protagonista del nostro calcio.

Più forte del destino - Nato a Firenze da genitori marocchini, Sdaigui ha cominciato a giocare a pallone nell’Affrico, storica società fiorentina con sede a due passi dallo stadio Franchi. Il primo club professionistico ad accorgersi di lui è stato il Siena, che lo ha plasmato per due stagioni prima del passaggio alla Roma, brava ad anticipare la concorrenza di Juventus, Fiorentina e Inter. Arrivato in giallorosso nella categoria Giovanissimi, Zakaria ha dato il via ad una trafila brillante culminata con un 2017/18 da grande protagonista con la Primavera. Un’annata che pareva destinata a rappresentare un formidabile trampolino di lancio verso il calcio dei grandi, in una parabola ascendente che ha però dovuto scontrarsi coi piani avversi del destino. Il centrocampista classe 2000 ha infatti perso quasi integralmente la stagione successiva, a causa di due gravi infortuni. Prima la rottura del legamento crociato del ginocchio destro, poi la frattura scomposta di tibia e perone della stessa gamba. Un doppio colpo durissimo, dal quale però Zakaria è riuscito a rialzarsi per ricominciare a inseguire il suo sogno. Lo scorso 10 novembre, Sdaigui è finalmente tornato in campo con la Primavera giallorossa, timbrando subito il cartellino nel 3-3 contro l’Atalanta. Riconquistato il posto da titolare, il ragazzo si è reso protagonista di una grande prestazione nell’ottavo di coppa contro il Napoli, griffato con la rete del sorpasso e l’assist per il definitivo 4-1 giallorosso.

Ritorno al sorriso - Centrocampista dinamico, che abbina caratteristiche di qualità e quantità nel ruolo di mezzala, Sdaigui è un giocatore in grado di avere un impatto consistente quanto a personalità nella zona nevralgica del campo. Destro naturale, possiede un più che discreto feeling con il gol, nonostante abbia ancora ampi margini di miglioramento nel fondamentale del tiro in porta. La struttura fisica è già degna di nota: 183 centimetri e un fisico longilineo, potenziato anche grazie al lavoro specifico al quale si è dedicato per recuperare dai due gravi infortuni patiti la scorsa stagione. Le leve lunghe gli consentono di coprire ampie porzioni di campo, mentre le ottime capacità coordinative lo rendono una minaccia anche nel gioco aereo. Ritrovare la continuità perduta a causa dei recenti problemi fisici rappresentava la chiave di questo primo mese di ripresa dell’attività agonistica. Un obiettivo che Zakaria sta perseguendo a suon di ottime prestazioni, che gli sono valse un rapido ritorno ad un ruolo da titolare nel centrocampo della Primavera giallorossa. Il doppio stop forzato, anziché abbatterlo mentalmente, ha rappresentato ulteriore benzina sul fuoco della sua motivazione, che lo ha sempre contraddistinto e che potrà portarlo a recuperare il tempo perduto in avvio di stagione. La prestazione di ieri contro il Napoli ha rappresentato l’ennesimo segnale: la strada è quella giusta, il ritorno al top della forma è sempre più vicino. Sdaigui è finalmente tornato a sorridere, e a costruire le basi per una carriera tutta da seguire.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246
Aut. Lega Calcio Serie A e Serie B num. 53

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000