HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Inter, Sanchez ko: fiducia a Esposito o ritorno sul mercato?
  Avanti con Politano, Lukaku e Lautaro Martinez: sono più che sufficienti alle esigenze di Conte
  Occhi sul mercato, sia quello degli svincolati che invernale
  Fiducia al giovane Esposito: sarà lui a completare la batteria di attaccanti nerazzurri

La Giovane Italia
La scheda di Carlo Nesti

Arriva Calcionymus! Carlo Nesti portavoce del personaggio misterioso: "Che fortuna perdere Felipe Melo!"

22.12.2015 07:37 di Carlo Nesti   articolo letto 18698 volte

Si muove nel mondo del calcio, inquietante come un fantasma mediatico, una figura senza volto: Calcionymus, che ricorda il nome dell'entità ignota dell'universo informatico.

Mi fa pervenire, puntualmente, verità scomode, condivisibili e non, attraverso una chat, dove è impossibile rintracciarlo, spostandosi continuamente da un PC all'altro.

Le sue sono "schegge" sparse, che possono far male, imboscate all'interno di testi di altro tipo, per cui sta a me trovarle e isolarle, come se fossero virus contaminanti.

Le pubblico, senza commento, in ordine di data, partendo da quella più recente, per arrivare alla più vecchia, in certi casi, anche con il valore di una sorta di profezia.

22-12-2015
(dopo Inter-Lazio 1-2)
FELIPE MELO
"Mancini ha una fortuna sfacciata! Ora, la squalifica di Felipe Melo gli consentirà di dare un'ultima sistemata al centrocampo nerazzurro, inserendo Brozovic al posto del "randellatore"".

7-12-2015
(dopo Torino-Roma 1-1)
TORINO
"Granata 12 volte, su 16 partite, in svantaggio. Non vi chiedete perché? Aspetta sempre di incassare il gol, per abbandonare la solita melina, e cioè il possesso palla basso della difesa".

8-11-2015
(dopo Verona-Bologna 0-2)
BOLOGNA
"Donadoni è l'esempio di come esistano 2 tipi di allenatori. Quelli delle grandi contano, al massimo, al 25%. Quelli delle medio-piccole, invece, possono arrivare anche al 75%".

19-10-2015
(dopo Napoli-Fiorentina 2-1)
FIORENTINA
"Non mi lascio ingannare dalla sconfitta al San Paolo. C'è modo e modo di perdere, e i viola hanno perso da squadra vera, che lascerà il segno del gioco e della personalità sul torneo".

24-9-2015
(dopo Sampdoria-Roma 2-1)
GARCIA
"Guai per Garcia, da quando si è "romanizzato", abbandonando la moderazione. La storia insegna che gli scudetti, a Roma, si vincono con la pacatezza: tipo Liedholm e Capello".

21-9-2015
(dopo Napoli-Lazio 5-0)
NAPOLI
"Più che dotato Sarri, era proprio scarso Benitez. Con i giocatori, che aveva, e il 4-3-3, senza essere integralista, ma elastico tatticamente, avrebbe potuto vincere lo scudetto".

13-9-2015
(dopo Juventus-Chievo 1-1)
JUVENTUS
"La squadra si riprenderà, perché ha una prerogativa unica. E' la stabilità squadra-società, che nessun altro club possiede, ed è la chiave di tutte le grandi rimonte".

21-8-2015
(prima dell'inizio del campionato)
SCUDETTO
"Per il campionato, vedo Inter, Juventus e Roma, non so in che ordine. A livello individuale, Thohir ha lavorato su tutti i punti deboli, e Mancini, stavolta, non ha alibi".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie La scheda di Carlo Nesti

Primo piano

Da Gervinho a Correa: i 7 rinnovi ufficializzati dai club di A nella sosta Ripartirà domani con Lazio-Atalanta la Serie A. La sfida dell'Olimpico darà il via all'ottava giornata di campionato e metterà fine alla sosta per dar spazio alle nazionali. Una pausa che spesso porta con sé qualche esonero (Di Francesco e Giampaolo, in questo caso), ma utile alle...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510