VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Chi vincerà la Champions League 2017/18?
  Real Madrid
  Bayern Monaco
  Roma
  Liverpool

La scheda di Carlo Nesti

Carlo Nesti - Punto campionato - "Chiamiamola "Inter-ic!""

02.11.2015 10:39 di Carlo Nesti   articolo letto 32132 volte

E adesso, dopo l'ultima Mancho-rivoluzione, chiamiamola "Inter-ic", visto che i contributi di Handanovic, Brozovic, Perisic, Jovetic e Ljajic sono decisivi.

La "formica" nerazzurra dello scudo-Medel colleziona la sesta vittoria per 1-0, e fondata su una difesa anche fortunata, si permette di escludere Icardi.

La Fiorentina, appaiata a quota 24, asfalta il Frosinone nel giro di 20 minuti, e Paulo Sousa si concede un turn over, all'apparenza, persino spregiudicato.

In realtà, tutto funziona come se in campo ci fossero i titolari, ed anzi, sono proprio i Rebic, Suarez e Mati Fernandez a cantare: "Vengo anch'io!".

Il Napoli, dopo 7 vittorie consecutive, si imbatte nei prodigi di Perin, e Sarri recrimina, in modo legittimo, per un episodio da rigore ed espulsione.

Nella Milano da Expo, all'Inter si aggiunge il Milan, perché, con il terzo successo di fila, ecco l'impronta- Mihajlovic: difesa, Bonaventura e Cerci.

A Roma, i giallorossi si specchiano nell'impaccio di Dzeko e Salah, nonostante 19 tiri, e la Lazio, per la prima volta, è irriconoscibile in casa.

Nella Torino del derby, la Juventus supera l'esame di umiltà, ma una eccellente squadra granata sbatte ancora contro la sindrome del fotofinish.

Infine, mentre il Sassuolo regge nell'alta classifica, l'Atalanta si arresta davanti al Bologna, che colpisce di... Destro, festeggiando Donadoni a bordo ring.

("EDITORIALE" PER RADIO SPORTIVA)


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

Una storia d'amore lunga ventidue anni Arsene Wenger lascia l'Arsenal dopo ventidue anni. Una notizia incredibile - soprattutto perché ieri, per sua stessa ammissione, non vedeva problemi nonostante lo stadio andasse progressivamente svuotandosi (pur con il tutto esaurito) - e la fine di una storia d'amore lunga, lunghissima....
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.