VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Chi vincerà la Champions League 2017/18?
  Real Madrid
  Bayern Monaco
  Roma
  Liverpool

La scheda di Carlo Nesti

Nesti - I voti delle Coppe - 10 Napoli, 7,5 Juve e Lazio, 7 Fiorentina, 6,5 Roma

11.12.2015 10:26 di Carlo Nesti   articolo letto 22700 volte

Paradossale, ma vero: alla Juventus (7,5), non basta battere 2 volte il Manchester City, per evitare che gli inglesi vincano il girone, condannandola ad un sorteggio-trhilling.

I bianconeri ritrovano la grande, e decisiva, solidità della difesa, seconda solo al Paris Saint Germain, con 3 gol incassati, come Atletico, Bayern, Chelsea e Real.

Ma sono anche quelli, che segnato meno fra i qualificati, appena 6 reti, con Mandzukic e Morata ventiquattresimi, a 9 lunghezze dal mostruoso Ronaldo.

Nella moderata letizia per le qualificazioni tricolori, si inseriscono i grigiori della Roma (6,5), prima nella storia a passare il turno con appena 6 punti, e ben 16 gol subiti.

Nel presepe giallorosso, accanto al bue e all'asinello, spuntano cani, porci, e fottuti idioti, tanto che mai come ora si sente il bisogno del silenzio.

Anche i fischi dei tifosi (4), dopo un accesso agli ottavi, entrano nel contro-Guinnes dei primati, senza beneficiare nessuno, dall'alto dei timpani al profondo del cuore.

Grazie a Dio, esiste il Napoli (10), che, in Europa League, è sensazionale, con 18 punti su 18, 22 gol segnati (5 Callejon e 5 Mertens), e 3 subiti.

Anche la Lazio (7,5), grazie al palcoscenico europeo, spazza la malinconia, perché 4 vittorie, 2 pareggi e nessuna sconfitta sono da panchina non pericolante.

La Fiorentina (7), infine, riacciuffa la qualificazione, che le sconfitte casalinghe contro Basilea e Lech sembravano vietare, e rimediano agli errori interni.

("EDITORIALE" PER RADIO SPORTIVA)


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

Una storia d'amore lunga ventidue anni Arsene Wenger lascia l'Arsenal dopo ventidue anni. Una notizia incredibile - soprattutto perché ieri, per sua stessa ammissione, non vedeva problemi nonostante lo stadio andasse progressivamente svuotandosi (pur con il tutto esaurito) - e la fine di una storia d'amore lunga, lunghissima....
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.