VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
Telegram
SONDAGGIO
Mercato di gennaio: da quale big i colpi più importanti?
  Juventus
  Roma
  Inter
  Napoli
  Milan
  Lazio

La scheda di Carlo Nesti

Nesti: "Premiati i vandali olandesi, Berlusconi: fine del mecenatismo"

Altri temi - De Laurentiis contro Platini - Berlusconi: fine del mecenatismo
13.05.2015 10:17 di Carlo Nesti   articolo letto 18139 volte

Premiati i vandali olandesi

"Di solito, si discute, e ci si divide, su chi va punito - dice Carlo Nesti, al Direttore della Radio Vaticana Italia Luca Collodi, nella rubrica "Non solo sport" del lunedì, alle 12,35 - ma è più raro che ci si indigni su chi va premiato. Purtroppo, in questo caso, indignarsi è sacrosanto, dinanzi al cosiddetto Respect Fair Play, la classifica dell'Uefa, che premia con un posto in più, nelle Coppe europee, le nazioni, che si sono comportate meglio, da un punto di vista etico-sportivo. Precisiamo subito che questa scelta dipende dai seguenti criteri: gioco leale, rispetto degli avversari, rispetto per l'arbitro, comportamento dei tifosi e dei funzionari dei club, ammonizioni ed espulsioni. Ora, nessuno mette in dubbio, trattandosi di una valutazione matematica, che, sul campo, in 110 partite disputate, le squadre olandesi siano state benemerite. Ma avete letto bene: si parla anche di comportamento dei tifosi. Abbiamo ancora negli occhi la devastazione di Roma, da parte degli hooligans olandesi, in occasione di Roma-Feyenoord, nello scorso febbraio, con danni per oltre un milione di Euro. Giustificarsi, dicendo che quei fatti non riguardando il calcio, essendo avvenuti al di fuori dallo stadio, sarebbe come dire che la morte del povero Ciro Esposito è un evento, che non c'entra con le tifoserie di Napoli e Roma. L'invito, che rivolgo all'Uefa, è o togliere i tifosi dai parametri di giudizio, oppure rendersi conto che il peggio, da parte dei violenti, avviene ormai lontano dagli impianti di gioco, per cui i criteri sono decisamente antiquati".

De Laurentiis contro Platini
"Mi spiace per l'errore arbitrale evidente subito dal Napoli, contro il Dnipro, ma non mi trovo d'accordo con il presidente De Laurentiis, che ha parlato di un disegno filo-spagnolo. Credo che questo sfogo sia figlio dell'amarezza per una stagione, nella quale, nel campionato di Serie A, la squadra azzurra ha avuto 13 errori a favore, e ben 22 contro. Ma, appena la stagione scorsa, la stessa squadra ha chiuso il torneo con 21 errori a favore, e solo 8 contro. Così come penso ad una ciclicità casuale di questi eventi, in campo nazionale, sono convinto che esista anche in campo internazionale, perché solo una lunga sequenza di soprusi renderebbe legittima la protesta. E questa lunga sequenza, fatti alla mano, non esiste, se no, il Napoli non sarebbe arrivato alle semifinali di Europa League. Ora: 1) se De Laurentiis fosse meno abbonato a certi sfoghi, sarebbe più credibile; 2) sono sfoghi, che generano dannose sindromi del complotto, e che hanno solo, come conseguenza, il pericoloso contagio dell'ambiente. Domenica scorsa, infatti, a Parma, l'allenatore Donadoni sostiene che i giocatori del Napoli gridavano agli avversari: "Perdete, tanto siete falliti!". Beh, se la conseguenza del clima di tensione è questa, varrebbe la pena uscire dal sistema-calcio, e contestarlo da fuori".

Tre cordate per il Milan
"Restando ai fatti certi, sabato a Genova, per la prima volta, Berlusconi ha ammesso l'esistenza di 3 cordate provenienti dalla Cina, e finora si era parlato di un acquirente thailandese, e una cordata cinese. In generale, è la conferma che il vecchio mecenatismo all'italiana, a parte la famiglia Agnelli, sta per chiudere il suo periodo storico, perché, nell'Inter, Moratti ha venduto a Thohir, e perché, nel Milan, comunque, Berlusconi è alla ricerca o di un partner, o di un compratore. Nonostante tutto, secondo fonti accreditate, la società rossonera vale ancora una cifra eccezionale, e cioè oltre 650 milioni. La domanda è: ma può esistere qualcuno che investe anche solo, si fa per dire, 250 milioni per il 30 per 100 del club, aiutando Berlusconi, e senza comandare, in quanto socio di minoranza? A me, sembra irreale, per cui le ipotesi sono 3: o resta Berlusconi da solo, con un Milan ridimensionato e italiano; o Berlusconi cede la maggioranza; oppure entra qualcuno, in minoranza, ma con la certezza che, entro breve, diventa padrone assoluto".

Lo sciopero del calcio in Spagna
"La Federcalcio spagnola ha minacciato uno sciopero totale, a partire dal prossimo 16 maggio, in disaccordo con il Governo. Oggetto del contendere è un regio decreto, che modifica la ridistribuzione dei diritti tv. Qui, gli aspetti davvero inconsueti della vicenda sono 2. Il primo è che è singolare come un soggetto di governo, la Federcalcio, diventi soggetto di opposizione e di lotta. Il secondo è che questo regio decreto sembra animato dai nobili principi del bene comune. La nuova legge, infatti, punta ad una ridistribuzione più equa dei diritti tv, che in Spagna favorisce nettamente i top club, come Real Madrid e Barcellona. Perché, allora, tutto questo? Perché i contrasti fra chi deve decidere sembrano prevalere sull'utilità di quanto viene deciso. La Federcalcio ha accusato il Governo di "mancanza di rispetto", per non essere stata consultata nella stesura del testo della legge: una legge, guarda caso, che limiterebbe i poteri della Federcalcio stessa. Ancora una volta, emerge un virus mondiale: gli interessi egoistici di parte hanno il sopravvento sulla sostanza delle decisioni prese, anche quando appaiono giuste".

Olimpiadi degli oratori
Le "Olimpiadi degli oratori" sono dedicate al beato Pier Giorgio Frassati, e sono state presentate dall'arcivescovo di Torino Cesare Nosiglia, con l'assessore allo sport Stefano Gallo. Si comincia sabato 23 maggio, con la cerimonia di apertura nello Stadio Primo Nebiolo, e le gare di atletica. Poi, fino a luglio, i giochi coinvolgeranno migliaia di bambini e ragazzi, in tornei di calcio, volley e dodgeball. L'arcivescovo ha detto: "Nell'anno del bicentenario di Don Bosco non potevamo non festeggiare gli oratori, laboratori di comunità. In oratorio, i ragazzi imparano a stare insieme, e a crescere in valori cristiani, civili e culturali". Questi valori sono proprio incarnati da Frassati, del quale ricorre il venticinquesimo anniversario della beatificazione, e al quale dedicherà un premio fair play l'Azione Cattolica, tra gli organizzatori, insieme con la Diocesi, il Centro Sportivo Italiano e "Noi Oratori Torino". L'iniziativa si colloca nel programma di Torino Capitale Europea dello Sport, e nasce da una stretta sinergia con il Comune. E' curioso, infatti, che la conferenza stampa si sia svolta nella Sala Juvarra di via Corte d'Appello, con l'arcivescovo protagonista, proprio dove si celebrano anche i matrimoni civili".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie La scheda di Carlo Nesti
Altre notizie

Primo piano

Donnarumma e il rischio Kakà. Soprattutto senza Champions Al netto delle questioni societarie, e soffermandoci solo al rettangolo di gioco e alla classifica, Gianluigi Donnarumma rischia di dare presto l'addio al Milan. Dice ai tifosi "tranquilli, resto", ma la realtà è che senza Champions League gli introiti dei rossoneri non saranno quelli...
CANALI TMW
CANALI TMW SQUADRE
ALTRI CANALI TMW
TMW RADIO - Inter, il Barcellona vuole 35 milioni per il riscatto di Rafinha Inter e Barcellona continuano a trattare per Rafinha. Secondo quanto riferito da TMW Radio, la squadra blaugrana avrebbe aperto al...
18 gennaio 1977, è il giorno della tragedia di Re Cecconi Il 18 gennaio 1977 muore Luciano Re Cecconi, centrocampista della Lazio. Quella sera Re Cecconi si trovava insieme a Pietro Ghedin,...
TMW RADIO - I Collovoti: "Caldara 8: pronto per la Juve. Fazio spaesato" Arrivano consueti e puntuali, nel pomeriggio di Tribuna Stampa su TMW Radio, i Collovoti di Fulvio Collovati, che ha analizzato il...
GoalCar - Di Chiara racconta una delle mitiche barzellette di Baggio Decima puntata di GoalCar. In questa nuova puntata il simpaticissimo ex giocatore della Fiorentina e del Parma Alberto Di Chiara ,...
Carlo Nesti: "Il solito errore dell'ambiente romanista: troppo disfattismo, quando basterebbero analisi serene, dopo gli incidenti di percorso". Questo è il diario dei miei "pensieri", in formato "NES-tweet", a partire dall'inizio della stagione, e quindi dal luglio 2017 al giugno...
TMW RADIO - Scanner: "Cosa è cambiato in questo 2017" Cosa è cambiato in questo 2017...questo l’argomento della puntata di Scanner in orda su TMW Radio... con l'avvocato Giulio Dini e Lorenzo...
L'altra metà di ...Guglielmo Gigliotti Il difensore Guglielmo Gigliotti, di nazionalità Argentina, in forza all'Ascoli e la sua bellissima compagna Gabriella Volpe, si sono...
Fantacalcio, ASPETTANDO LA 21^ GIORNATA Aspettando la 21^ giornata di fantacalcio, andiamo ad analizzare le statistiche di tutti i match. ATALANTA-NAPOLI   Domenica ore 12:30 Ultima in Serie...
Gli agenti e le regole che verranno, tutti gli aspetti da chiarire Una legge dello Stato, la Legge di Bilancio 2018, entrata in vigore lo scorso primo gennaio, pone fine al periodo di cosiddetta deregulation...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 18 gennaio 2018

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi giovedì 18 gennaio 2018.

   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.