HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » lazio » News
Cerca
Sondaggio TMW
L'Italia di Mancini può vincere l'Europeo?
  Sì: ha dimostrato di essere all'altezza delle migliori
  Sì ma solo con un sorteggio favorevole
  Serve un miracolo, è ancora presto
  No: il girone era facile e il vero valore è sempre lo stesso

Politica / Guerra in Siria, accordo Usa - Turchia per cessate il fuoco

La visita del vice presidente americano Mike Pence in Turchia è servita a raggiungere un accordo per un cessate il fuco di 5 giorni in Siria
18.10.2019 10:30 di Redazione Cronaca - LLSN    per lalaziosiamonoi.it   articolo letto 79 volte

A sopresa, durante la visita del vice presidente americano Mike Pence ad Ankara, è arrivato un accordo tra Turchia e Stati Uniti per un cessate il fuoco di 5 giorni nel Rojava. In questo arco di tempo secondo l'intesa i curdi dovrebbero ritirarsi dalla zona di 30 km nel nord-est della Siria per creare un'area definita dai turchi di sicurezza. Le forze curde sono pronte a rispettare la tregua, come dichiarato da Al Arabiya Aldar Xelil, politico ed ex portavoce dell'amministrazione curda. Nella conferenza stampa successiva Penca ha sottolineato: "Gli Stati Uniti lavoreranno al fianco della Turchia, e con le nazioni di tutto il mondo per garantire che la pace e la stabilità siano all'ordine del giorno in questa zona sicura al confine tra Siria e Turchia". Le sanzioni imposte dagli Usa alla Turchia per l'offensiva in Siria saranno tolte appena il cessate il fuoco diventerà permanente. Nell'attesa della fine definitiva non ne verranno imposte nuove.

RISPOSTA TURCA - Il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu ha chiarito che l'accordo con gli Usa costituisce una 'pausa' dell'operazione militare: "Non è un cessate il fuoco, la Turchia potrà fermare l'operazione solo quando tutti gli elementi terroristici avranno lasciato la zona. Da parte nostra abbiamo ottenuto ciò che volevamo. Daremo a Ypg cinque giorni di tempo per abbandonare l'area, le armi pesanti delle milizie curde verranno ritirate e le loro postazioni verranno distrutte. L'area sarà messa sotto il controllo dell'esercito turco. Il nostro intervento potrà considerarsi finito solo quando tutti i miliziani Ypg avranno abbandonato l'area. Il nostro obiettivo è sempre stato quello di liberare dai terroristi un'area profonda 32 chilometri a est dell'Eufrate e costituire una safe zone. Gli Stati Uniti garantiscono che tutti i terroristi lasceranno l'area nelle prossime 120 ore".
 


TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Lazio

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale Lazio
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510