HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » milan » Serie A
Cerca
Sondaggio TMW
Italiane, chi va avanti in Champions League?
  Passerà solo la Juventus
  Juventus e Napoli
  Juventus, Napoli e Inter
  Juventus e Inter
  Juventus, Napoli e Atalanta
  Juventus, Atalanta e Inter
  Juventus, Atalanta, Napoli e Inter

Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 23 ottobre

Il punto su tutte le news della giornata appena andata agli archivi. Tra indiscrezioni, trattative e retroscena ecco le notizie più importanti
24.10.2019 01:00 di Andrea Losapio    articolo letto 14092 volte
Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 23 ottobre
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
GENOA, THIAGO MOTTA SI PRESENTA. BERARDI RINNOVA CON IL SASSUOLO, MENTRE L'INTER CONTINUA A PRESSARE PER VIDAL. NAINGGOLAN PARLA DEL SUO ADDIO, DE LAURENTIIS APRE AL POSSIBILE ARRIVO DI IBRAHIMOVIC. RITORNA LO UNITED SU MANDZUKIC

Nessun tutore e nessun problema per ricoprire il ruolo di primo allenatore: Thiago Motta siederà regolarmente sulla panchina del Genoa al suo esordio grazie alla deroga. Nello staff, come secondo Roberto Murgita, restano gli altri collaboratori del Grifone come Alessio Scarpi ai portieri e Alessandro Pilati come preparatore. Lo raggiungerà il collaboratore Simon Colinet. Ecco le sue prime parole. "L'importante è che i ragazzi pensino a dare tutto, possiamo farcela. E' la base, ci proveremo e lo faremo da ieri. Ai ragazzi ho parlato col cuore, dello spirito che voglio portare".

Domenico Berardi ha rinnovato con il Sassuolo. Come riportato dal sito ufficiale del club neroverde il numero 25 ha prolungato il suo contratto per altre cinque stagioni, portando la scadenza al 30 giugno 2024.

Le preferenze di Antonio Conte vanno ad Arturo Vidal che, pure nella sfida contro l’Inter, ha dimostrato di saper ancora “spaccare” le partite. Un giocatore così manca in rosa e metterlo nel motore a metà stagione potrebbe davvero fare dell’Inter una seria concorrente per la Juve. Il problema è che per aprire una trattativa con il Barcellona servono almeno 40 milioni tutti da trovare. Un bel gruzzolo può arrivare da Gabigol per cui il Flamengo ha già formulato un’offerta da 22 milioni più bonus.

Radja Nainggolan, centrocampista del Cagliari, parla così del suo addio all'Inter in una intervista concessa a DAZN. Il rimpianto del belga è non essersi potuto allenatore con Conte: "Mi sarebbe piaciuto, perché in un mese ho scoperto la sua determinazione, le sue idee, era molto chiaro e diretto. Quando non gli andava bene una cosa te lo diceva. Mi ha chiamato da parte durante la preparazione e mi ha detto, "Guarda, per te io ero malato, ti volevo al Chelsea con me, ma è stata presa una decisione dalla società, che io condivido". Me lo ha detto chiaro e tondo dal primo giorno e io apprezzo chi ti viene a dire le cose, per cui sono stato molto tranquillo e gli ho detto che non c'era problema".

Ibrahimovic al Napoli è trattativa tutt'altro che campata in aria. A margine del pranzo UEFA nel giorno di Red Bull Salisburgo-Napoli, il presidente Aurelio De Laurentiis s'è così espresso sulla possibilità di vedere Zlatan Ibrahimovic con la maglia azzurra a gennaio: "Ibrahimovic al Napoli non è una suggestione ma potrebbe essere un mio desiderio - ha detto -. E' un amico, l'ho conosciuto non da calciatore ma da persona normale perché ci ritrovammo nello stesso albergo a Los Angeles. Lo invitai a cena con moglie e figli e passammo una bella serata. Dipende da lui, se ne parla da qualche mese. Più che una suggestione - conclude - potrebbe essere un mio desiderio".

Il Manchester United monitora sempre la situazione e, nonostante l'interesse delle milanesi, è pronto ad alzare il pressing dopo che lo stesso Mandzukic ha abbassato sensibilmente le sue (finora) altissime richieste di ingaggio, fornendogli un assist a dir poco prezioso. I contatti - scrive oggi il Sun - sono destinati così a intensificarsi ulteriormente nei prossimi giorni, la pista inglese torna calda per l'ex Atletico Madrid.

RICORSO DELLA LIGA CONTRO LA DATA DEL CLASICO. L'ARSENAL PROVA A CONFERMARE CEBALLOS, ROTTURA PARZIALE DEI LEGAMENTI PER LUCAS HERNANDEZ. BOCA, ACCORDO PER LISANDRO LOPEZ

La Liga ha deciso: farà ricorso alla giustizia ordinaria contro la decisione della RFEF di posticipare il Clásico Barcellona-Real Madrid al prossimo 18 dicembre. Lo ha annunciato attraverso i propri canali ufficiali, mostrandosi in netto disaccordo con la scelta di disputare il big match per eccellenza del campionato spagnolo a metà settimana e soprattutto in un orario poco invitante per gli operatori televisivi dei Paesi asiatici.

Dani Ceballos ha già convinto l'Arsenal. I Gunners, secondo quanto riporta stamane Metro, avrebbero offerto infatti circa 30 milioni di euro per il centrocampista attualmente in prestito all'Emirates. Una prima proposta prontamente rispedita al mittente però dal Real Madrid, che per privarsi a titolo definitivo del suo gioiello pretende un ulteriore sforzo economico da parte del club londinese.

Dopo le dichiarazioni di ieri del ds Salihamidzic, arriva anche il comunicato ufficiale del Bayern Monaco: Lucas Hernandez contro l'Olympiacos ha riportato la rottura parziale dei legamenti della caviglia destra. Il difensore francese dovrà restare sicuramente fuori fino al 2020.

Il Boca Juniors ha trovato un accordo col Benfica per riscattare Lisandro Lopez. L'ex difensore di Inter e Genoa, in prestito agli Xeneizes in questa stagione, dovrebbe costare una cifra intorno ai quattro milioni di euro. Lo riporta Radio Continental.

TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Milan

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510