HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » napoli » Altre Notizie
Cerca
Sondaggio TMW
L'Italia di Mancini può vincere l'Europeo?
  Sì: ha dimostrato di essere all'altezza delle migliori
  Sì ma solo con un sorteggio favorevole
  Serve un miracolo, è ancora presto
  No: il girone era facile e il vero valore è sempre lo stesso

TMW RADIO - Amoruso: "Strapotere Juve. Napoli poco cinico"

08.10.2019 07:10 di TMWRadio Redazione    articolo letto 12144 volte
TMW RADIO - Amoruso: "Strapotere Juve. Napoli poco cinico"
© foto di Federico De Luca
Nel corso del programma Stadio Aperto, su TMW Radio, l'ex attaccante, tra le altre, di Juventus, Parma e Reggina Nicola Amoruso ha commentato i temi caldi di giornata. Questa la sua analisi:

Su Inter-Juventus: "E' stato autentico strapotere bianconero, contro un'Inter in forma e reduce dalla prestazione importante di barcellona. I bianconeri hanno dato un segnale inequivocabile: sono ancora la squadra da battere. Sarà comunque un campionato più equilibrato rispetto alle passate stagioni".

Su Sarri: "Sappiamo bene come il nostro sia un calcio che non aspetta nessuno, ogni partita è un esame. Sarri è arrivato nello scetticismo generale, ma tutti lo conosciamo: sa far giocare bene le sue squadre, se gli viene dato il tempo necessario. Dopo qualche prestazione un po' incerta, sta riuscendo a sfruttare tutto il potenziale tecnico della sua ampissima rosa. Serve pazienza da parte delle varie dirigenze, che conoscono molto meglio certi meccanismi rispetto ai tifosi".

Su Duvan Zapata: "Mi stupisce sempre di più, migliora a vista d'occhio dal punto di vista tecnico e del gioco, abbinando la sua solita straordinaria potenza in zona gol. Per l'Atalanta è un assoluto punto di riferimento ed è utilissimo nell'economia della squadra. E' straordinario soprattutto nella protezione del pallone, cosa che ad esempio uno come Lukaku non fa allo stesso livello. Gasperini è stato bravissimo nel farlo crescere".

Sulla Sampdoria: "Mi auguro non arrivi la Serie B, sono legato sentimentalmente ai blucerchiati e mi dispiacerebbe molto una eventuale retrocessione. cetrto, le vicende societarie hanno creato grande incertezza, la quale si è riflettuta di conseguenza sulla squadra. C'è sicuramente grande preoccupazione. Mi piace molto Di francesco, ha buone idee, ma questo contesto ha evidentemente peggiorato le varie dinamiche di spogliatoio".

Su Giampaolo: "Mi ha allenato anni fa, in campo è uno dei migliori: la sua metodologia insegna calcio e fa crescere molto i giocatori. Il suo problema sta nella gestione dello spogliatoio, che vanifica quanto di buono fa sul piano tecnico. Il Milan è andato spesso in confusione in queste prime giornate, serviva un occhio di riguardo diverso nei confronti della squadra: I rossoneri hanno qualità ma sono giovani e devono maturare, va creata un'anima. Per la Champions League, vista la partenza deficitaria, la vedo ormai quasi impossibile. In una grande club non servono solo vertici societari forti, serve anche un tecnico di carisma e personalità, altrimenti vieni fagocitato".

Su Ancelotti e sul Napoli: "La gestione di Ancelotti mi piace molto. Il Napoli sbaglia ancora troppo. Vista la rosa, credo sia impossibile contendere lo scudetto alla Juventus: i bianconeri sono più profondi a livello di rosa e hanno più esperienza e qualità. Gli azzurri devono migliorare nel cinismo contro le piccole squadre, anche le partite sporche bisogna vincerle. Insigne? Il problema non sta nella posizione in campo, manca il feeling con il tecnico: credo che se ne avesse avuto la possibilità, Ancelotti avrebbe acconsentito a una sua eventuale cessione in estate".

TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Napoli

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510