VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
Telegram
SONDAGGIO
Italia Anno Zero: chi come ct per il dopo Ventura?
  Luigi Di Biagio
  Antonio Conte
  Carlo Ancelotti
  Roberto Mancini
  Fabio Grosso
  Luciano Spalletti
  Massimiliano Allegri
  Fabio Cannavaro

TMW Mob
Nato Oggi...

Andres D'Alessandro, da erede del Diez a grande bluff del calcio argentino

15.04.2017 05:00 di Simone Bernabei  Twitter:    articolo letto 19913 volte
© foto di Giuseppe Celeste/Image Sport

"È il giocatore che più mi assomiglia, l'unico che mi fa divertire guardando una partita di calcio". Era il 2002 e Diego Armando Maradona, non uno qualunque, parlava così di Andres D'Alessandro, uno dei talenti in rampa di lancio più splendenti del calcio argentino. La storia purtroppo racconterà altro, il buon D'Alessandro mai si avvicinerà neanche alle straordinarie gesta del Pibe de Oro. Ma qualcuno, forse anche di più, in quel periodo credeva davvero che D'Alessandro sarebbe potuto diventare l'erede del Diez. La storia diversa, dicevamo. Dopo gli abbaglianti inizi nel River Plate, fatti di giocate straordinarie e di bobas, la giocata cavallo di battaglia del giovane Andres, fu acquistato dal Wolfsburg che gli fece firmare un ricco contratto quinquennale. Le attese però non furono mai rispettate e nel 2006 passò al Portsmouth, società inglese on fire in quel periodo storico. Anche l'avventura in Premier si rivelò fallimentare e D'Alessandro decise di provare con la Spagna, in un campionato più adatto alle sue qualità tecniche. Macchè, niente da fare neanche nella Liga, tanto che dopo due stagioni decise di tornare in patria, al San Lorenzo. Dopo pochissimi mesi il nuovo trasferimento, questa volta in Brasile. All'Internacional D'Alessandro troverà finalmente la sua dimensione e alla fine la sua storia con i Colorado durerà quasi 8 anni. Due inverni fa, a distanza di 13 anni, decise di tornare a casa nel suo River Plate. In carriera D'Alessandro ha vinto 3 Campionati argentini, 4 Campionati Gaucho, un Mondiale Under 20, un oro Olimpico, una Coppa Sudamericana, una Recopa Sudamericana e soprattutto una Libertadores. Oggi Andres D'Alessandro compie 36 anni.
Sono nati oggi anche José Anigo, Walter Casagrande e Finidi George.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Nato Oggi...
Altre notizie
CANALI TMW
CANALI TMW SQUADRE
ALTRI CANALI TMW
TMW RADIO - Udinese, trovata l'intesa con Oddo Secondo quanto riportato da Niccolò Ceccarini via Twitter, l'Udinese ha trovato l'intesa con Massimo Oddo, che sostituirà subito Luigi...
22 novembre 1992, papera di Antonioli e il derby di Milano finisce in parità Il 22 novembre 1992 a San Siro va in scena il 222° derby della Madonnnina. Il Milan di Fabio Capello si presenta da grande favorito...
TMW RADIO - I Collovoti: "9 a Khedira, super Handanovic. Bonucci 4” Torna l'appuntamento con 'I Collovoti' di Fulvio Collovati, che su 'TMWRadio' commenta la giornata di campionato appena trascorsa: I...
Nesti-Dossier Italia: cosa fare dopo Tavecchio NES-tweet Da lunedì 24 luglio 2017, attuo una sinergia fra tuttomercatoweb.com, Facebook (NESTI Channel in www.carlonesti.it) e...
L'altra metà di ...Marco Parolo Il giocatore della Lazio e della Nazionale Marco Parolo e la sua bella moglie Caterina Castiglioni fanno coppia fissa da tredici anni...
Fantacalcio, PROBABILI FORMAZIONI 14^ GIORNATA --in aggiornamento-- AGGIORNATO 22-11-2017  ORE 11:00 Tra parentesi troverete gli indici di schierabilità e la percentuale voto panchina, che vi aiuterà nel capire chi potrà...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 22 novembre 2017

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi mercoledì 22 novembre 2017.

   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.