HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Cristiano Ronaldo alla Juve: ora chi andrà via?
  Gonzalo Higuain
  Miralem Pjanic
  Daniele Rugani
  Paulo Dybala
  Alex Sandro
  Più di un big
  Nessuno

Nato Oggi...

Beppe Bergomi, lo Zio simbolo dell'Inter. E iridato con l'Italia

22.12.2017 05:00 di Lorenzo Di Benedetto  Twitter:    articolo letto 7367 volte
© foto di Federico De Luca

Da molti esperti del mondo del calcio, Beppe Bergomi è considerato uno dei più grandi difensori di sempre. Anche secondo Pelé, uno che di difensori se ne intendeva, visto che lo ha inserito nell'elenco dei 125 più grandi giocatori ancora in vita. Nei 20 anni di carriera, Bergomi ha vestito solo la maglia dell'Inter, dal '79 al '99. Una bandiera nel vero senso della parola, visto che nonostante le offerte è sempre rimasto fedele alla casacca nerazzurra. E a quella dell'Italia, ovviamente. Fino a pochi anni fa era il giocatore con più presenze nell'Inter, ma la longevità di Javier Zanetti l'ha scalzato dal gradino più alto di questo particolarissimo podio. Alla fine, i suoi gettoni interisti saranno 756. Il suo palmares è di tutto rispetto, anche se un giocatore con la sua classe e la sua personalità avrebbe potuto vincere molto di più. Alla fine della carriera, si conteranno due scudetti, una Coppa Italia, una Supercoppa italiana e addirittura 3 Coppa Uefa, competizione che lo vede in testa nella classifica delle presenze (96). La ciliegina sulla torta, probabilmente, è rappresentata dal Mondiale dell'82 vinto sotto la guida di Enzo Bearzot. Attualmente Bergomi è uno stimato commentatore televisivo e oggi lo Zio nerazzurro compie 54 anni.

Sono nati oggi anche Bernd Schuster, Dan Petrescu e Matteo Mancosu.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

ESCLUSIVA TMW - Neftchi Baku, si riflette su Bordin Roberto Bordin e il Neftchi Baku, un’avventura che potrebbe finire ancor prima dell’inizio del campionato. La società azera non ha gradito la sconfitta in Europa League. Futuro in bilico e riflessioni in corso. La panchina di Bordin traballa...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy