HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
Stelle di Natale AIL 2018
SONDAGGIO
Ottavi di Champions: chi ha più possibilità tra Inter e Napoli?
  Andranno entrambe agli ottavi
  Si qualificherà solo il Napoli
  Si qualificherà solo l'Inter
  Verranno entrambe eliminate

La Giovane Italia
Nato Oggi...

Bobby Charlton, da Monaco ai trionfi con Best. Fino al titolo di Cavaliere

11.10.2018 06:11 di Simone Bernabei  Twitter:    articolo letto 7278 volte
© foto di Federico De Luca

Raccontare la lunga e complessa storia di Bobby Charlton in poche righe è esercizio a dir poco arduo, visti i successi, gli aneddoti (belli e brutti) e la personalità di uno dei più celebri calciatori inglesi. Ha dedicato la sua vita al Manchester United, Charlton, quella stessa vita che stava per perdere nella tragedia aerea di Monaco di Baviera del 1958. Morirono tanti suoi compagni, fatto che segnò per sempre la vita del protagonista della nostra storia. Con lui, sopravvisse anche Matt Busby, l'allenatore, che da li a pochi anni ricostruì una squadra ancora più competitiva che aveva come trio d'attacco George Best, Denis Law e, appunto, Bobby Charlton. L'incidente di Monaco come detto ebbe forti ripercussioni sulla sua persona, ma non gli impedì di alzare al cielo numerosi trofei da capitano dei Red Devils e con l'Inghilterra: non mancava niente all'appello, dal campionato alla Coppa Campioni fino all'Europeo e al Mondiale. Passando per un Pallone d'Oro. I riconoscimenti personali però non si fermarono qui, visto che venne anche proclamato Cavaliere dell'Impero Britannico. Per questo motivo, oggi è per tutti Sir Bobby Charlton. Oggi il celebre calciatore inglese compie 81 anni.

Sono nati oggi anche Hans-Peter Briegel, Fabrizio Ficini, Davide Succi, Sebastian Rode e Giuseppe De Luca.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Altre Notizie

Primo piano

TMW - Superclasico, c’è lo juventino Bentancur: "Non potevo perderlo" Presente al Santiago Bernabeu per il Superclasico, Rodrigo Bentancur ha rilasciato anche qualche breve dichiarazione alla stampa: “Non me lo volevo perdere, non potevo non venire qui per vedere i miei compagni. Avrei voluto che questa gara si fosse giocata in Argentina, sarebbe stato...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
-->