HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Roma e Juventus ce la faranno a qualificarsi ai quarti di finale?
  Si, entrambe
  Solo la Roma
  Solo la Juventus
  No, nessuna delle due

La Giovane Italia
Nato Oggi...

Enzo Francescoli, il Principe che ha fatto innamorare la Sardegna

12.11.2018 05:00 di Lorenzo Di Benedetto  Twitter:    articolo letto 222 volte

Nel 2004 fu inserito dalla FIFA e da Pelé nella lista dei 125 più grandi giocatori viventi. Solo questo, basterebbe per descrivere la straordinaria carriera di Enzo Francescoli, El Principe per tutti i suoi tifosi. Dopo il debutto nel Montevideo Wanderers, nell'82 passò al River Plate, club col quale segnerà per sempre la storia del calcio argentino, divenendo capocannoniere del torneo alla prima stagione. In Italia non rimase per molto tempo, 'appena' 4 anni, ma i tifosi del Cagliari continuano a ricordarlo come uno dei più grandi ad aver vestito la maglia isolana. Quindi, una stagione al Torino prima di far ritorno al suo River Plate. El Flaco o El Principe (da cui deriva anche il soprannome di Diego Milito vista la straordinaria somiglianza fra i due), anche Zidane omaggiò il suo talento chiamando il figlio Enzo. Il suo palmares, ovviamente, è ricchissimo: 5 campionati argentini, uno francese con l'OM, una Libertadores e una Supercoppa Sudamericana. Ma molte soddisfazioni sono arrivate anche con la Celeste, la sua Nazionale, che guidò alla vittoria di ben tre edizioni della Copa America. Oggi El Principe Francescoli compie 57 anni.

Sono nati oggi anche Ibrahim Ba, Alessandro Birindelli, Dario Simic, Sergio Floccari, Francesco Magnanelli, Ignazio Abate, Nicola Rigoni, Roberto Inglese e Nasser Al-Khelaifi.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

Le pagelle della Roma - Dzeko man of the match, male Olsen e Nzonzi Olsen 5 - Serata da dimenticare, almeno all'inizio. Disastroso in occasione del primo gol, quando si lascia goffamente infilare dal tiro dalla distanza di Ciano. Si riscatta parzialmente però nella ripresa, quando compie almeno un paio di interventi salva-risultato (su tutti, quello...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510