HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Lotta per l'Europa: Inter e Milan andranno in Champions?
  Sì, arriveranno entrambe in Champions League
  Solo l'Inter riuscirà nell'obiettivo
  Niente Inter: sarà solo il Milan a raggiungerla
  Nessuna delle due riuscirà ad andarci

La Giovane Italia
Nato Oggi...

Fulvio Bernardini, dal legame con la Roma allo storico scudetto viola

28.12.2018 05:00 di Simone Bernabei  Twitter:    articolo letto 5137 volte

Nato calcisticamente nella Lazio, Fulvio Bernardini giocò con la maglia biancoceleste fino al 1926. Il biennio successivo si spostò a Milano, con la maglia dell'Inter, mentre per oltre un decennio, dal '28 al '39, difese i colori della Roma prima di chiudere la carriera da giocatore nella MATER, squadra di cui fu contemporaneamente anche allenatore. Nato portiere, negli anni biancocelesti venne avanzato fino a diventare attaccante, salvo poi arretrare nuovamente il proprio raggio d'azione davanti alla difesa a causa dell'esplosione di Meazza, con la maglia dell'Inter. Da allenatore, dopo la MATER, il Dottore (questo il suo soprannome) guidò Roma, Reggina, Vicenza, Fiorentina, Lazio, Bologna, Sampdoria e, prima di smettere col calcio, la Nazionale italiana del dopo Valcareggi. Da allenatore ha vinto più che da giocatore, portando la Fiorentina alla vittoria del suo primo storico Scudetto nel '55-'56. Con i viola vincerà anche la vecchia Coppa Grasshoppers, poi un altro Scudetto col Bologna e una Coppa Italia con la Lazio. Oggi sono passati 113 anni dalla sua nascita.

Sono nati oggi anche Villiam Vecchi, Claudio Bonomi, Khalid Boulahbouz, Marcos Alonso e Benoit Tremoulinas.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

De Paul, la luce dell'Udinese promesso sposo dell'Inter In questa stagione difficile per l'Udinese, una delle poche note liete è senza dubbio Rodrigo De Paul. Al di là di qualche errore di troppo (tre rigori sbagliati in una stagione per una squadra che deve salvarsi sono decisamente troppi), l'argentino ha disputato la sua miglior stagione...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510