HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Lotta per l'Europa: Inter e Milan andranno in Champions?
  Sì, arriveranno entrambe in Champions League
  Solo l'Inter riuscirà nell'obiettivo
  Niente Inter: sarà solo il Milan a raggiungerla
  Nessuna delle due riuscirà ad andarci

La Giovane Italia
Nato Oggi...

Giuseppe Meazza, il balilla che per molti fu il più grande italiano di sempre

23.08.2018 05:00 di Lorenzo Di Benedetto  Twitter:    articolo letto 13012 volte

Per molti è stato il più grande calciatore italiano di sempre. Peccato che le immagini e i video dell'epoca ci possano venire difficilmente in aiuto, perché chi lo conosceva raccontava davvero faville su questo attaccante nato a Milano. Giuseppe Meazza era un giocatore guidato da grandissima tecnica ed eccellenti qualità nel dribbling. Era famoso per i doppi passi, ma anche per i rigori e le punizioni battute a 'foglia morta'. Iniziò a giocare nell'Inter, poi divenuta Ambrosiana-Inter nel '28, con cui rimase fino al 1940. Poi 2 anni nel Milano e una nella Juventus Cisitalia. Gli anni migliori erano già andati, ma Meazza non aveva alcuna intenzione di appendere gli scarpini al chiodo. Passò così al Varese nel campionato di guerra del '43-'44, poi due anni all'Atalanta e l'ultima stagione nella sua Inter. 'Balilla', questo il suo soprannome dell'epoca, si fece notare anche in Nazionale, con cui vinse ben due campionati Mondiali. In carriera Meazza ha vinto due campionati, una Coppa Italia e proprio i Mondiali del '34 e del '38. Dopo l'addio al calcio giocato allenò Inter, Besiktas, Pro Patria, l'Italia e ancora l'Inter. Oggi sono passati 108 anni dalla nascita di Giuseppe Meazza.

Sono nati oggi anche Claudio Nassi, Gigi Delneri, Demetrio Albertini, Felice Evacuo e Daniele Cacia.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Europa

Primo piano

...con Capozucca “L’Ajax ha meritato, ma la Juventus era in un momento di difficoltà e oltre Ronaldo c’è un altro campione come Chiellini la cui assenza si è sentita. È comunque giusto dare i meriti agli avversari”. Così a TuttoMercatoWeb il dirigente del Frosinone Stefano Capozucca commenta la debacle...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510