HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Chi vincerà la Champions League 2019/2020?
  Liverpool
  Paris Saint-Germain
  Real Madrid
  Bayern Monaco
  Tottenham
  Manchester City
  Juventus
  Atletico Madrid
  Napoli
  Borussia Dortmund
  Barcellona
  Inter
  Chelsea
  Ajax

La Giovane Italia
Nato Oggi...

Mario Gotze, l'eroe del Mondiale fermato da un disturbo del metabolismo

03.06.2019 05:00 di Lorenzo Di Benedetto  Twitter:    articolo letto 7343 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

E' l'eroe di Brasile 2014, avendo regalato la vittoria alla sua Germania contro l'Argentina. Ma anche uno dei più grossi misteri del calcio moderno. Mario Gotze è nato calcisticamente nel Ronsberg, prima di passare all'Hombrucher. Nel 2001, quando aveva 9 anni, fu notato dagli scout del Borussia Dortmund e nel club giallonero rimase 12 anni, fino al 2013 quando il Bayern Monaco pagò la sua clausola rescissoria da circa 40 milioni per portarlo all'Allianz Arena. Trequartista dalla grandissima qualità tecnica e senso del gol, in Baviera è rimasto per 3 anni senza tuttavia riuscire a conquistarsi il posto da titolare fisso. Anche con la sua Germania, Gotze non era considerato un titolare in senso assoluto, ma come detto è riuscito comunque a regalare ai suoi la Coppa del Mondo grazie alla rete segnata nei supplementari. Nell'estate del 2016 è tornato al Borussia Dortmund, ma un raro problema al metabolismo lo ha tenuto fuori per quasi due stagioni. In carriera Gotze ha comunque vinto tantissimo: 5 Campionati tedeschi, 4 Coppe di Germania, una Supercoppa UEFA, una Coppa del Mondo per Club e il Mondiale del 2014. Oggi Mario Gotze compie 27 anni.
Sono nati oggi anche Massimo Storgato, Gigi Di Biagio, Serhij Rebrov, Amauri, Gaetano D'Agostino e Pasquale Foggia.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Nato Oggi...

Primo piano

Lo strano caso di Dries. In scadenza e sempre più al centro del progetto Chi la dura, la vince. Dries Mertens questa sera contro il Liverpool ha corso a vuoto per 80 minuti. Ha svariato su tutto il fronte offensivo per non dare punti di riferimento alla retroguardia avversaria producendo - quasi fino alla fine - scarsi risultati. Difficile fare la differenza...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510