HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Chi sarà il capocannoniere della Serie A 2018/19?
  Cristiano Ronaldo
  Gonzalo Higuain
  Mauro Icardi
  Ciro Immobile
  Edin Dzeko
  Dries Mertens
  Paulo Dybala
  Gregoire Defrel
  Arkadiusz Milik
  Duvan Zapata
  Krzysztof Piatek
  Mario Mandzukic
  Leonardo Pavoletti
  Altro

La Giovane Italia
Nato Oggi...

Nivaldo, bandiera della Chapecoense. Salvatosi per scelta tecnica

19.03.2018 05:00 di Simone Bernabei  Twitter:    articolo letto 10078 volte
© foto di Federico De Luca

Nato nello stato di Rio Grande do Sul, José Nivaldo Martins Constante, conosciuto semplicemente come Nivaldo, può considerarsi a tutti gli effetti una bandiera della Chapecoense. Dopo alcuni anni trascorsi nelle serie minori, nel 2006 arriva alla Chapecoense e ci resterà per 10 anni. Partito dalla quarta divisione, è stato uno degli eroi della promozione in Serie A e della splendida campagna in Copa Sudamericana. L'esordio nel massimo campionato brasiliano è datato novembre 2014, quando Nivaldo aveva già compiuto 40 anni. Il suo nome è salito, suo malgrado, agli onori della cronaca a causa della tragedia che ha colpito il volo della squadra brasiliana il 28 novembre 2016. Non c'era su quel volo, Nivaldo, rimasto a casa per scelta tecnica. Dopo l'incidente, però, ha deciso di dare il proprio addio al calcio in onore dei suoi sfortunati ex compagni: "Le cose non accadono per caso, non giocherò più a calcio", la commossa confessione del numero uno che ha indossato la maglia della Chape per oltre 200 partite. Oggi Nivaldo compie 44 anni.
Sono nati oggi anche Carlo Mazzone, Vagner, Alessandro Nesta, Franco Brienza, Davide Carrus, Kolo Toure, Roman Eremenko, Aleksandr Kokorin, Hector Bellerin e Thomas Strakosha.

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

Claudio Nassi: perchè Inter-Parma 0-1? Permettete che di tanto in tanto mi diverta. Con Inter - Parma 0-1 torna in mente un'infinità di cose. Se Cecco Lamberti, allenatore prima e ottimo D.S. poi, ripeteva che il calcio è un gioco stupido per persone intelligenti, aveva ragione. Ecco Inter - Parma. Se fosse vero, come...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy