HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Chi è la favorita per la Champions 2018/2019?
  Barcellona
  Juventus
  Manchester United
  Liverpool
  Manchester City
  Ajax
  Porto
  Tottenham

La Giovane Italia
Nato Oggi...

Vittorio Pozzo, 1934-1938: due Mondiali e le Olimpiadi. Storia azzurra

02.03.2019 05:00 di Lorenzo Di Benedetto  Twitter:    articolo letto 5115 volte

Due Mondiali, una medaglia d’oro Olimpica e due coppe internazionali, questo il Palmarès come allenatore di Vittorio Pozzo con la Nazionale Italiana. Dopo un’esperienza come calciatore nel Grasshoppers e nel Torino, Pozzo diventa allenatore dell'Italia, per la prima volta nel 1912 in occasione delle Olimpiadi di Stoccolma. Tra il 1912 e il 1922 allena il Torino, poi rientra nel giro della Nazionale nel 1921, e nel 1924 guida la selezione olimpica ai giochi parigini. Altra pausa dalla Nazionale e breve parentesi per due stagioni sulla panchina rossonera e poi il grande e definitivo ritorno alla guida degli azzurri, per una lunga carriera tra il 1929 e il 1948 corredata da tantissime vittorie. Unico allenatore italiano ad aver vinto due Mondiali consecutivamente: l’edizione del 1934 e del 1938, framezzate dalla vittoria alle Olimpiadi berlinesi del 1936. Pozzo oltre ad essere un allenatore carismatico e vincente, è stato anche un validissimo tattico. La sua rivoluzione è consistita nella creazione di un modulo, con l’arretramento dei difensori laterali e delle mezzali e lo spostamento del difensore centrale a sostegno del centrocampo per farne un centromediano. Oggi sono passati 133 anni dalla nascita di Vittorio Pozzo.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

TMW - Fiorentina, Simeone: "Voglio l'Europa. Siamo affezionati a Pioli" L'attaccante della Fiorentina Giovanni Simeone ha parlato a TMW dall'evento 'Trofeo Maestrelli' a Montecatini, soffermandosi sugli obiettivi dei viola in questo finale di stagione: "E' una cosa molto bella essere premiato quest’oggi. L’eliminazione dell’Atletico di mio padre? E' giusto...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510