Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports
tmw / nazionali / Nazionale A
Immobile: «Il Belgio è forte tecnicamente. Lukaku? Giocatore eccezionale»
martedì 29 giugno 2021 16:00Nazionale A
di Alessandro Paoli
per Tuttonazionali.com
fonte figc.it

Immobile: «Il Belgio è forte tecnicamente. Lukaku? Giocatore eccezionale»

L'attaccante azzurro ha parlato durante la conferenza stampa odierna della Nazionale A del CT Roberto Mancini svoltasi presso il CTF di Coverciano

Ciro Immobile, attaccante classe '90 della SS Lazio, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni, come riporta il sito ufficiale della Federazione Italiana Giuoco Calcio (figc.it), durante la conferenza stampa dell'Italia (Nazionale A) del Commissario Tecnico Roberto Mancini svoltasi quest'oggi, lunedì 28 giugno, alle ore 14:00 presso la sala stampa del Centro Tecnico Federale "Luigi Ridolfi" di Coverciano (FI):

«Rispetto a cinque anni fa - dichiara il calciatore azzurro - i Diavoli Rossi hanno acquisito più personalità e sono più pronti per i grandi appuntamenti rispetto a quell’Europeo. Sono una squadra forte tecnicamente, da affrontare al massimo, che può contare su un giocatore eccezionale come Lukaku (FC Inter Milan, ndr). L’attaccante dell’Inter ha una forza fisica devastante e il lavoro con Conte degli ultimi due anni l’ha aiutato e fatto migliorare ancora di più. Poi, da quello che raccontano i suoi compagni di squadra, è un bravo ragazzo e un grande lavoratore, e merita tutti gli elogi possibili».

Sul centrocampista, classe '91, Kevin De Bruyne del Manchester City FC e del centrocampista, classe '91, Eden Hazard del Real Madrid CF: «Due grandi calciatori, fondamentali per il loro gioco. Se non facessero parte della partita per via dei loro infortuni, sarebbe sicuramente un problema per loro, perché con le loro abilità sono capaci di spostare gli equilibri. Ma il Belgio rimane comunque una grande squadra anche senza di loro».

Sulla sua storia in Nazionale alla soglia delle 50 presenze: «Nel 2016 uscire in quel modo con la Germania (Germania vs Italia 1-1, 7-6 dtr, 2 luglio 2016) mi ha lasciato un vuoto dentro, ma niente in confronto a quando abbiamo perso lo spareggio con la Svezia (Svezia vs Italia 1-0, 10 novembre 2017 e Italia vs Svezia 0-0, 13 novembre 2017) per andare ai Mondiali di Russia: è stato il momento peggiore della mia carriera. Adesso vogliamo arrivare in fondo a questa competizione per cancellare quel brutto ricordo. Sentiamo tutto il calore di un Paese intero a sostenerci, tutto l’amore dei tifosi a spingerci».

Sul suo legame con il CT Roberto Mancini: «Il mio legame col CT è cresciuto in questi anni. Se all’inizio era buono, adesso è più che ottimo: ha saputo come prendermi, come coccolarmi. Se sono quello più ripresa da lui in campo? Sì, perché ho il nome più corto di tutti e gli viene più facile urlare "Ciro!"… A parte gli scherzi è bello essere spronati, vuol dire che si è presi in grande considerazione. Quando senti queste cose, puoi anche giocare uno spezzone di partita e darai sempre il massimo».

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000