HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » palermo » Interviste
Cerca
Sondaggio TMW
Niente Premier per Dybala: dove andrà adesso la Joya?
  Resterà alla Juventus con Sarri
  Andrà all'Inter in coppia con Lukaku
  Al PSG per l'eredità di Neymar
  A una grande di Spagna, Real o Barcellona
  Al Bayern Monaco in Bundesliga

Caso Palermo, Marino: "La delusione è stata enorme"

18.07.2019 10:05 di Claudio Puccio    per tuttopalermo.net   articolo letto 368 volte
Caso Palermo, Marino: "La delusione è stata enorme"
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Dopo la mancata iscrizione del Palermo in Serie B torna a parlare colui che era stato scelto come allenatore, Pasquale Marino. Il tecnico marsalese, intervistato da La Gazzetta dello Sport, esprime tutta la sua amarezza per la situazione in cui si è ritrovato, ecco quanto evidenziato da TuttoPalermo.net: "Ad inizio giugno, quando ho accettato la proposta ero fiducioso e contento della sfida, speravo si risolvesse tutto, come mi aveva assicurato la proprietà. Ripartire da zero, in una piazza come Palermo, era uno stimolo enorme. Se mi sono sentito strumentalizzato? No. Da siciliano, non potevo rifiutare e ho deciso di rischiare ma non ho rimpianti. Sognavo di fare a Palermo quello che sono riuscito a fare a Catania. Come ho vissuto l'esclusione? Male, come tutti i palermitani. Per un siciliano guidare il Palermo è il top e il rammarico è stato enorme. Penso a tifosi e dipendenti che rischiano il lavoro. Sono addolorato per loro. La paura si è materializzata il pomeriggio del 24. Di certe cose non potevo avere contezza, prima. Ad esempio, non sapevo degli stipendi non pagati. Con l’avvicinarsi della scadenza, avevo iniziato a percepire la delicatezza della situazione, ma a quel punto non potevo certo tirarmi indietro. Tuttolomondo? L’ho conosciuto il giorno della mia presentazione. Abbiamo parlato pochi minuti, lì per lì mi ha dato certezze, lasciandomi intendere che tutto si sarebbe sistemato. Lucchesi? Anche lui era convinto che il Palermo, alla fine, si sarebbe iscritto. Poi però, ci siamo resi conto che tutte le perplessità che aleggiavano attorno al Palermo frenavano le trattative. Se poi l’ho sentito? Sì, qualche volta. Ho percepito un dispiacere comune. Al di là di tutto, non sono mai cose di cui rallegrarsi. Se accetterei la Serie D? Non si tratta di accettare o non accettare. Per vincere, in qualsiasi categoria, serve gente che quella categoria la conosca bene e che l’ha praticata, di recente. Io vinsi a Paternò ma 15 anni fa. Erano altri tempi".


TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Articoli correlati



Altre notizie Palermo

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510