HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » palermo » Serie A
Cerca
Sondaggio TMW
Rinnovo Icardi: cosa farà il capitano dell'Inter?
  Resterà all'Inter senza rinnovo
  Rinnoverà il contratto in scadenza nel 2021
  Non rinnoverà e lascerà l'Inter in estate

Palermo, Miccoli: "Io resto, non sono come gli altri"

17.06.2010 11:25 di Matteo Magrini    articolo letto 10403 volte
Fonte: palermo24.net
Palermo, Miccoli: "Io resto, non sono come gli altri"
© foto di Federico De Luca
Alla presenza del suo agente Francesco Caliandro e di Giovanni Tedesco, il capitano del Palermo, Fabrizio Miccoli parla in conferenza stampa per fugare ogni dubbio sulla sua permanenza in rosanero: "Inizio - dice Miccoli - con il ringraziare il Birmingham perché ricevere un'offerta del genere nonostante avessi il crociato rotto, per me - continua il Romario del Salento - è stato importante. Ci tengo a ringraziare il mio agente: se avessi accettato l'offerta lui avrebbe avuto un ritorno economico importante, ma non mi ha fatto alcuna pressione e per questo gli dico grazie. Ho deciso di restare a Palermo, mi è bastato incontrare Zamparini, guardarlo negli occhi, per decidere di rimanere in rosanero e poi - prosegue Miccoli - io sono il capitano, ho rispedito indietro il contratto perché voglio restare qui, in questa squadra. Ho fatto tanto per tornare in Europa con il Palermo e - continua - voglio godermi l'Europa League con la maglia rosanero. Cosa ho detto a Zamparini? Gli ho chiesto se credeva ancora in me, lui mi ha risposto di si e che sono il capitano del Palermo. Mi è bastato questo per farmi rispedire indietro la proposta. E' la decisione più importante della mia carriera. Il Presidente - continua Miccoli - quando gli ho comunicato di voler restare a Palermo ha avuto un po' di stupore perché lui stesso - racconta il Capitano - ha detto che questa era una di quelle proposte che cambiava la vita. La testa mi diceva di accettare, il cuore assolutamente no. Palermo è come Lecce. Ho deciso con il cuore e dopo aver parlato con Zamparini - rivela Miccoli - ho telefonato a mia moglie per dirle che restavo a Palermo e ho pianto al telefono con lei per la fine di questa situazione. Qualcuno mi ha paragonato a giocatori del Palermo del passato che alla prima proposta economica superiore hanno subito accettato e sono andati via, mi è dispiaciuto perché io non sono come loro e oggi - continua - credo di averlo dimostrato. Infortunio? Fosse per me giocherei subito. Non parteciperò alla prima parte del ritiro perché non ci sono i macchinari per il mio ginocchio. Sarò con la squadra nella seconda parte. Maccarone? E' un giocatore importante, lo conosco. Come Maccarone anche Pinilla è un giocatore di livello che a Grosseto ha fatto molto bene. Cavani? E' qui da tre anni, credo sia giusto fare la scelta migliore per la propria carriera. Se va via mi dispiace perché è un bravo ragazzo. Però sono scelte che deve fare lui e - conclude - preferisco non entrare nel merito".

TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Palermo

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510