HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » parma » Interviste
Cerca
Sondaggio TMW
Roma, Totti lascia dopo 30 anni. Quale futuro ora per il Pupone?
  Reintegro nella Roma il prima possibile, non può esserci altra soluzione
  Direttore tecnico in un altro top club, che non sia la Lazio
  Carriera in federazione, sull'esempio di Riva e altri simboli azzurri
  Dirigente di alto profilo in Nazionale, la sua esperienza può far comodo a Mancini
  Un nuovo incarico all'estero, magari alla UEFA o alla FIFA

D'Aversa: "Parma è ben abituata. Vogliamo migliorare quanto fatto finora"

21.05.2019 14:18 di Alessandro Tedeschi    per parmalive.com   articolo letto 446 volte
D'Aversa: "Parma è ben abituata. Vogliamo migliorare quanto fatto finora"
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Il tecnico crociato Roberto D'Aversa è intervenuto ieri sera telefonicamente a "Bar Sport", programma di Sandro Piovani in onda su 12TvParma. In apertura ha parlato della gara che rigiocherebbe di questa stagione: "Se c'è una partita che vorrei rigiocare è quella contro la SPAL, perchè abbiamo dominato per un'ora, vincevamo 2 a 0 e alla fine abbiamo fatto 0 punti. La più grande soddisfazione invece è la vittoria a Milano contro l'Inter: è stata la prima in Serie A. La gara più importante quella con la Juventus, quando abbiamo perso 2-1 in casa. La certezza l’abbiamo avuta lì". 

Qualche sassolino nella scarpa da togliersi?
"Meglio di no, altrimenti staremmo qui fino a domani... (ride ndr). Il mio lavoro comporta stare al centro delle critiche. Mi hanno detto che sono permaloso, ma ci deve essere rispetto. Qualcuno è andato oltre. Ma io non sono mai soddisfatto al 100%, come lo vuole la gente lo vogliamo anche noi. Ma tutto quello che mi è stato chiesto, per merito dei ragazzi, è stato portato a casa".

Le critiche sul gioco in ripartenza?
"Dicono che abbiamo fatto solo ripartenze, ma noi in ripartenza abbiamo fatto solo quattro gol. Le altre sono arrivate su azione manovrata o su calcio piazzato".

Quest'anno il Parma ha avuto tanti infortuni:
"Quando finisce una stagione bisogna valutare anche su cosa si deve migliorare. Lo faremo, ma il fatto di aver fatto a meno di giocatori importanti vuol dire che i miei ragazzi hanno fatto cose straordinarie, andando in campo da squadra e superando i limiti tecnici".

Il futuro sarà ancora crociato?
"E' presto. Vorremmo chiudere bene il campionato a Roma, poi parleremo con la società e cercheremo di progredire negli aspetti che lo richiedono. Parma è ben abituata, e spero che l'obiettivo del club sia quello di migliorare quanto fatto finora".


TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Parma

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510