Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / parma / Avversario
Benevento, Cannavaro in conferenza: "Bravi noi, ma dobbiamo alzare l'asticella"
giovedì 8 dicembre 2022, 16:55Avversario
di Alessandro Tedeschi
per Parmalive.com
fonte Dal nostro inviato al Tardini, Matteo Conti

Benevento, Cannavaro in conferenza: "Bravi noi, ma dobbiamo alzare l'asticella"

Fabio Cannavaro, tecnico del Benevento, ha parlato così della vittoria ottenuta dai suoi in casa del Parma: “Tornare qua è sempre un’emozione forte. Noi vivevamo un momento non facile, i ragazzi però è da un po’ che lavorano bene e oggi hanno trovato lo spirito che ha fatto la differenza”.

Come avevi preparato la gara di oggi?
“Avevo studiato pregi e difetti del Parma, oggi abbiamo provato a farli correre di più in fascia. Potevamo chiuderla prima, ma i miei ragazzi si sono adattati bene anche alla fine”.

La differenza l'hanno fatta i giocatori più esperti?
“Siamo stati bravi noi a far fare poco a loro. Non gli abbiamo concesso mai uno contro uno in fascia. In difesa siamo stati bravi, Glik e Schiattarella sono giocatori importanti che finora abbiamo avuto solo due volte”.

La partita di Schiattarella è stata molto convincente:
“Ha giocato qui, è rimasto molto legato alla piazza. Sta soffrendo tanto per un problema al ginocchio, oggi gli ho chiesto di fare novanta minuti e ha dato tutto quello che aveva, non vuole mai perdere e trasmette ai suoi compagni questa mentalità anche se non è più un ragazzo”.

Come sta andando la sua esperienza in Italia dopo tante esperienze esotiche?
“La squadra è stata costruita negli ultimi giorni di mercato, ci sono stati problemi in preparazione e sono uscite prove non brillanti, da quando sono arrivato abbiamo provato ad alzare l’asticella. Sono convinto che quando avrò tutti a disposizione mi potrò divertire. Le esperienze all’estero mi danno più soluzioni”.

Come si è spiegato il rigore?
“La mia filosofia è che se sei bravo vai su tutti i campi e vinci. Il rigore è inspiegabile, ma noi per scelta societaria non facciamo polemiche, ma a volte i direttori hanno atteggiamenti che portano allo scontro”.

Ha visto Buffon?
“Gigi è scappato via, purtroppo non sono riuscito a incrociarlo”.

La prova del Parma è stata più deludente rispetto al solito?
“Il Parma ha tanti giovani, però oggi sono soddisfatto dei miei. Il Parma è una squadra forte che non a caso è lì davanti. Il campionato è molto lungo e a volte devi calarti in certe situazioni diverse rispetto a quelle a cui sei abituato”.