HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » parma » Serie A
Cerca
Sondaggio TMW
Italiane, chi va avanti in Champions League?
  Passerà solo la Juventus
  Juventus e Napoli
  Juventus, Napoli e Inter
  Juventus e Inter
  Juventus, Napoli e Atalanta
  Juventus, Atalanta e Inter
  Juventus, Atalanta, Napoli e Inter

LIVE TMW - Parma, D'Aversa: "Alves non ci sarà, ma nessun esperimento"

Diretta scritta su TUTTOmercatoWEB.com. Premi F5 per aggiornare!
19.10.2019 14:35 di Simone Lorini    articolo letto 4418 volte
Fonte: con la collaborazione di ParmaLive.com
LIVE TMW - Parma, D'Aversa: "Alves non ci sarà, ma nessun esperimento"
14.00 - Tra pochi minuti si terrà la conferenza stampa di mister Roberto D’Aversa in vista di Parma-Genoa, ottavo appuntamento stagionale in Serie A per entrambe le squadre. I crociati dovranno fare certamente a meno di Bruno Alves e Vincent Laurini, con il reparto difensivo pesantemente depotenziato. A breve le parole del tecnico abruzzese grazie all'inviato di ParmaLive.com:

14.16 - Prende la parola il tecnico: "Stamattina si è fermato Bruno Alves che non sarà della partita come Laurini. Bruno è un giocatore importante, ho a disposizione due alternative e deciderò chi far giocare".

Hai messo in atto qualcosa per prevenire altre partite come con la SPAL?
"Quelle sconfitte servono per migliorare dove sei venuto meno, serve per farci capire che dobbiamo andare in campo con alcune componenti fondamentali: intensità, determinazione. Laddove non le mettiamo in campo abbiamo difficoltà. Con Sassuolo e Torino, dove le abbiamo affrontate con i giusti atteggiamenti, riusciamo ad arrivare ai risultati. Dobbiamo ragionare con il massimo equilibrio, queste sconfitte servono per migliorarsi negli aspetti venuti meno".

Cosa fa scattare queste difficoltà?
"Le sconfitte sono diverse. E' stata una questione mentale, abbiamo concesso 4-5 angoli dopo cinque minuti. se si va ad analizzare sotto l'aspetto della qualità delle rose non dobbiamo pensare che possiamo essere superiori. Il Genoa a livello numerico è superiore a noi, sarà una partita difficile. La differenza che si è vista è che una squadra voleva vincere a tutti i costi e un'altra che ha fatto meno. Siamo i primi dispiaciuti".

Che differenza c'è tra il Genoa e l'Empoli?
"Le caratteristiche sono quelle, cercare di fare la partita e sfruttare i giocatori in avanti. Adottano un sistema portando un centrocampista a marcare il play in fase difensiva, sviluppando in maniera diversa. Domani non sarà una partita semplice, la classifica non rispecchia il valore del Genoa."

Questa partita vale più di tre punti?
"Dobbiamo fare di tutto per fare risultato. Sia noi che loro stiamo lottando per un obiettivo. I punti valgono doppio".

Qual è l'attaccante più indicato?
"Indipendentemente dal singolo, quello che importa è l'interpretazione della partita. Dipende dalle caratteristiche di chi va in campo, l'importante è l'interpretazione".

Come stanno i nazionali?
"Il fatto di viaggiare molto può portare conseguenze a livello fisico, ma l'aspetto mentale è più importante. Fino a domani valuteremo chi può scendere in campo dall'inizio o chi può subentrare".

Come sta Grassi?
"Alberto sta iniziando a lavorare con continuità. Lunedì ha avuto un piccolo problemino, risolto. E' chiaro che valutiamo: dopo un infortunio così lungo di solito si preferisce farlo rientrare gradualmente, a partita in corso quando i ritmi non sono latissimi. Ha avuto tante problematiche. è una valutazione che faremo domani, pur ragionando sul fatto che Alberto Grassi è un giocatore importantissimo".

Ci sarà qualche esperimento dietro?
"Esperimento no. In rosa c'è un ragazzo che ha fatto due partite con la nazionale albanese quindi nella mia testa devo ragionare sia su Dermaku sia su Pezzella se dovessi accentrare Gagliolo. Le soluzioni sono queste, valuteremo il fatto che Dermaku ha fatto due partite ma è pur sempre un nazionale quindi dà ampie garanzie".

Andreazzoli era praticamente all'uscio: i giocatori lo seguiranno?
"Dove ho avuto esperienze dove l'allenatore era in bilico da parte mia non c'è mai stato niente di particolare. In una squadra di calcio l'allenatore ha le sue responsabilità, ma i giocatori vanno in campo. I giocatori andranno in campo in maniera professionale e sono contento di vedere Andreazzoli in panchina perché ci siamo affrontati diverse volte e credo che spesso e volentieri si addossino le responsabilità all'allenatore."

14.35 - Si conclude la conferenza stampa di Roberto D'Aversa.

TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Parma

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510