Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / parma / Serie B
Benitez: "Mi aspettavo l'exploit di Pecchia. Il Parma pensi a stare in vetta, ma senza pressioni"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Ciro Sarpa
venerdì 18 novembre 2022, 23:04Serie B
di Claudia Marrone

Benitez: "Mi aspettavo l'exploit di Pecchia. Il Parma pensi a stare in vetta, ma senza pressioni"

"Se mi aspettavo un exploit così importante di Fabio Pecchia? Francamente sì! Ho sempre avuto una grande fiducia in lui, non solo perché lo ritengo un allenatore preparato, con una grande passione per il calcio ma, soprattutto, perché è una persona intelligente con la voglia di saperne sempre di più e con la capacità di adattare il suo lavoro al contesto: per questo motivo credo che sia un allenatore che continuerà a migliorare costantemente, proprio per il suo desiderio di apprendere": in una lunga intervista rilasciata a parmatoday.it, queste le parole di Rafa Benitez. Mentore del tecnico del Parma Fabio Pecchia, che gli è stato vice in diverse esperienze.

Il trainer spagnolo ha poi proseguito: "Ritengo che il suo calcio sia la combinazione delle sue esperienze. Le sue squadre sono capaci di giocare, di tenere il possesso della palla e di avere un’identità chiara con manovre elaborate ma, quando serve, sanno fare ripartenze veloci e in verticale. Consigli? Solo uno: che continui a lavorare con serietà e con intelligenza, restando fedele alle sue idee ma restando aperto anche ad altre se e quando possono aiutarlo a raggiungere l’obiettivo".

E una nota va poi al Parma: "Il Parma deve competere per stare nei primi posti della classifica, ma mettersi addosso una pressione eccessiva non sarebbe una cosa intelligente in questo momento. Poi quando il campionato arriverà più avanti si potranno fare pronostici, perché vincere è sempre difficile e lo è ancora di più in un torneo lungo ed equilibrato come la Serie B. In ogni caso ritengo che per il Parma sia importante avere fiducia nei propri mezzi ma le rivali, soprattutto quest’anno, sono forti e numerose e non bisogna sottovalutare mai nessuno o sentirsi più forti degli altri"."