HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » pisa » Ex o pisani lontani
Cerca
Sondaggio TMW
Roma, Totti lascia dopo 30 anni. Quale futuro ora per il Pupone?
  Reintegro nella Roma il prima possibile, non può esserci altra soluzione
  Direttore tecnico in un altro top club, che non sia la Lazio
  Carriera in federazione, sull'esempio di Riva e altri simboli azzurri
  Dirigente di alto profilo in Nazionale, la sua esperienza può far comodo a Mancini
  Un nuovo incarico all'estero, magari alla UEFA o alla FIFA

Alessio De Petrillo: "Il Pisa deve giocare per vincere stasera"

22.05.2019 14:00 di Andrea Martino    per tuttopisa.it   articolo letto 41 volte
Fonte: Il Neroazzurro - 50 Canale

Ieri sera, come di consueto, dagli studi di 50 Canale è andata in onda la puntata settimanale de "Il Neroazzurro". Uno degli ospiti è stato l'attuale allenatore del Prato (Serie D) Alessio De Petrillo, il quale ha commentato e analizzato il pareggio del Pisa a Carrara e espresso il suo pensiero riguardo al match di ritorno di questa sera. 

"La Carrarese è una squadra che ama giocare e lascia giocare - spiega - in attacco sono sempre temibili e pericolosi, e per questo motivo anche questa sera il Pisa dovrà stare molto attento". "Domenica la squadra ha dimostrato di avere grandi valori al suo interno. Se si fa un confronto fra questo gruppo e quelli che hanno vinto i playoff nel 2007 e nel 2016, si possono trovare dei punti di contatto". "Il gruppo è pronto, è maturo - prosegue De Petrillo - sotto di due reti ingiustamente, il Pisa ha rimontato con grande grinta e grande voglia. In questo aspetto è stato molto bravo Gemmi, correggendo il tiro in corsa mettendo nello spogliatoio elementi di carattere e di grande esperienza. E ovviamente gran parte dei meriti vanno a mister D'Angelo, perché ci si deve ricordare di tutti i punti fatti fino a gennaio pur fra diverse difficoltà".

"Da gennaio in poi la squadra è cambiata a livello caratteriale - commenta De Petrillo - però anche a Carrara hanno evidenziato un'altra peculiarità: non capitalizzare le palle gol costruite. Anche a Carrara ha costruito moltissimo, soprattutto nel primo tempo. Quando nei playoff ci sono queste chance, bisogna sfruttarle". "La qualità del gioco espresso e della mole di occasioni create, indubbiamente, porta la firma di Luca D'Angelo", afferma De Petrillo. "Lo ho conosciuto al corso di Coverciano: si è sempre mostrato come una persona semplice, umile, diretta. Lo ha fatto vedere anche a Pisa, dove aleggiava ancora l'ombra di Gattuso. D'Angelo, umanamente e per concetti, è una persona con lo spessore giusto per questa piazza".

"E' giusto giocare per vincere questa sera. Il Pisa deve giocare sereno, perché è molto forte. Deve avere questa consapevolezza: il passaggio del turno potrebbe essere un segnale molto forte anche al resto delle squadre che partecipano ai playoff", sottolinea De Petrillo.


TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Articoli correlati



Altre notizie Pisa

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510