HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Serie A: quale di questi attaccanti vi ha deluso di più?
  Giovanni Simeone
  Edin Dzeko
  Arkadiusz Milik
  Patrik Schick
  Marko Pjaca
  Paulo Dybala
  Duvan Zapata
  Keita Balde Diao
  Simone Zaza

La Giovane Italia
Probabili formazioni

Le probabili formazioni di Bologna-Inter - Scalpita Destro, c'è Nainggolan

Fischio d'inizio alle 20.30. Diretta testuale, pagelle e voci dei protagonisti su TMW!
01.09.2018 06:03 di Antonino Sergi   articolo letto 14039 volte
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

"Dicono che non sappiamo reagire alle difficoltà? No, non credo, l'abbiamo dimostrato già l'anno scorso". Crede nel riscatto Luciano Spalletti, il comandante nerazzurro che guida una truppa data per sicura protagonista in questo avvio di campionato ma che ha collezionato due delusioni che nemmeno il più pessimista dei tifosi dell'Inter si sarebbe immaginato. La sconfitta contro il Sassuolo ed il secondo tempo di San Siro contro il Torino hanno tolto certezze a chi giudicava la compagine nerazzurra l'anti-Juve per eccellenza. Si è spenta la luce contro i granata, un black-out improvviso pagato a caro prezzo da Icardi e compagni che adesso a Bologna si trovano al primo grande snodo della stagione. Vietato sbagliare, questo il cartello avviso da Spalletti alla vigilia della sfida delle 18:00 al Dall'Ara. Avrà un soldato in più il tecnico di Certaldo, Radja Nainggolan, ma solo il recupero del Ninja non può risultare la panacea per tutti i mali. Di contro un Bologna singhiozzante, il nuovo ciclo Filippo Inzaghi è stato accolto con entusiasmo dal tifosi rossoblu che oggettivamente si aspettavano una risposta diversa in queste prime due gare. Prima la sconfitta contro la Spal e poi il pareggio con il Frosinone unito ad un reparto avanzato rinnovato che fino a questo momento ha prodotto zero e che soffre della mancanza di imprevedibilità dettata fino allo scorso anno da Simone Verdi. L'attuale ala del Napoli segnò nell'ultimo incontro al Dall'Ara contro l'Inter, partita che terminò con il risultato di 1-1 per via del calcio di rigore trasformato da Mauro Icardi nella seconda frazione.

COME ARRIVA IL BOLOGNA - Non cambia ma raddoppia Filippo Inzaghi, il tecnico conferma per la seconda gara consecutiva la stessa formazione dopo il pareggio contro il Frosinone. Scalpita Mattia Destro, l'ex attaccante di Roma e Milan desidera trovare spazio nell'asfittico reparto avanzato felsineo ma dovrà probabilmente accomodarsi in panchina ad osservare le gesta di Diego Falcinelli e Federico Santander. Nel 3-5-2 ruolo principale è quello di Pulgar, il cileno sarà il fulcro del gioco affiancato da Poli e Dzemaili. Sugli esterni conferme per Dijks e Mattiello mentre per quanto riguarda la retroguardia Danilo sarà il baluardo al fianco di Helander e Giancarlo Gonzalez. Ancora assente Palacio insieme a Donsah mentre partirà dalla panchina Nagy dopo aver scontato la squalifica.

COME ARRIVA L'INTER - L'attesa è finita, Radja Nainggolan potrà fare il suo esordio ufficiale in maglia nerazzurra dopo l'infortunio patito nella seconda amichevole estiva. L'inserimento del Ninja convince Spalletti al ritorno al 4-2-3-1 senza scartare l'ipotesi 3-5-2 con l'aggiunta di D'Ambrosio al posto di Politano. Se la vorrà giocare probabilmente con più frecce offensive al Dall'Ara, l'ex Roma sarà trequartista alle spalle di Mauro Icardi con al suo fianco lo stesso Politano e Ivan Perisic, in gol all'esordio da titolare contro il Torino. In mezzo ci sarà la coppia Vecino e Brozovic mentre stringono i denti sia Vrsaljko che Asamoah. Davanti ad Handanovic invece in caso di difesa a quattro i due centrali prescelti saranno Skriniar e De Vrij. Partiranno ancora dalla panchina Keita e Lautaro Martinez.

LE PROBABILI FORMAZIONI

BOLOGNA (3-5-2): Skorupski; Gonzalez, Danilo, Helander; Mattiello, Dzemaili, Pulgar, Poli, Dijks; Falcinelli, Santander. A disposizione: Santurro, Pirana, Calabresi, De Maio, Mbaye, Nagy, Svanberg, Valencia, Destro, Krejci, Okwonkwo, Orsolini. Allenatore: Filippo Inzaghi.

INTER (4-2-3-1): Handanovic; Vrsaljko, Skriniar, De Vrij, Asamoah; Vecino, Brozovic; Politano, Nainggolan, Perisic; Icardi. A disposizione: Padelli, Berni, Ranocchia, Miranda, Dalbert, D'Ambrosio, Gagliardini, Joao Mario, Borja Valero, Lautaro Martinez, Keita, Candreva. Allenatore: Luciano Spalletti.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie C

Primo piano

...con Salerno “Gennaio sarà un mercato dove qualche squadra cercherà di rinforzarsi, l’Inter per esempio sta individuando tanti profili giovani di grande valore”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex direttore sportivo di - tra le altre - Cagliari e Palermo, Nicola Salerno. In campionato la storia sembra...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy