HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Chi è la favorita per la Champions 2018/2019?
  Barcellona
  Juventus
  Manchester United
  Liverpool
  Manchester City
  Ajax
  Porto
  Tottenham

La Giovane Italia
Probabili formazioni

Le probabili formazioni di Bologna-Milan - Romagnoli dalla panchina

Fischio d'inizio alle 20:30. Live, pagelle e voci dei protagonisti su TMW!
18.12.2018 06:50 di Luca Chiarini   articolo letto 13287 volte
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Ripartire immediatamente è il diktat di Bologna e Milan, faccia a faccia in un inconsueto posticipo del martedì sera, crocevia forse determinante per il prosieguo delle rispettive stagioni. L'uomo copertina di questa contesa non può che essere Inzaghi: la riimmersione in un passato glorioso si prospetta agrodolce, quantomeno perché i memorabili anni nel Diavolo cozzano con un presente più nero che rosso. Il ritiro punitivo non ha fruttato punti e, qualora venisse bissato il k.o. di Empoli, la testa del tecnico piacentino potrebbe essere la prossima a saltare in A. I rossoneri, reduci dalla cocente quanto inattesa eliminazione dall'Europa League, hanno l'occasione di blindare la quarta piazza e allungare il gap sulla Lazio, sconfitta ieri a Bergamo dall'Atalanta. Serve una reazione subitanea per scongiurare sul nascere il rischio naufragio di una stagione che, all'interno dei confini nazionali, sta rispettando le attese. Dal '29 a oggi sono centoquaranta i precedenti totali nella massima serie tra le due compagini: sessantacinque successi dei milanesi contro i trentotto emiliani, trentasette invece i pari.

COME ARRIVA IL BOLOGNA - Oltre a Pulgar (risentimento ai flessori per lui) rischia l'esclusione anche il febbricitante Dijks: in caso di forfait toccherà ancora a Krejci presidiare la corsia di sinistra. Squalifica scontata per Calabresi, che dovrebbe prendersi subito una maglia da titolare nella linea a tre insieme a Danilo ed Helander. Nagy a cucire gioco in regia, Mattiello agirà a destra, Poli e Orsolini mezzali (l'ex Ascoli e Atalanta farà presumibilmente la spola tra centrocampo e trequarti e potrebbe essere una delle chiavi tattiche della sfida). Inzaghi non cambia il tandem: Rodrigo Palacio farà coppia con il Ropero Santander.

COME ARRIVA IL MILAN - Buone nuove dopo la delusione di Atene: tornano arruolabili Romagnoli e Musacchio, che non verranno però rischiati dal primo minuto, per stessa ammissione di Gattuso. Verrà verosimilmente rilanciata la coppia Abate-Zapata, con ai lati Calabria e Rodriguez a chiudere la retroguardia a quattro davanti a Donnarumma. Kessié e Bakayoko duetteranno in mezzo al campo, sugli esterni Suso (recuperato dopo le noie muscolari in EL) e Calhanoglu. Davanti Cutrone farà da spalla a Gonzalo Higuain, che proverà a rompere il digiuno cinquantuno giorni dopo l'ultima gioia, datata ventotto ottobre.

Ecco le probabili formazioni:

BOLOGNA (3-5-2): Skorupski; Calabresi, Danilo, Helander; Mattiello, Poli, Nagy, Orsolini, Dijks; Santander, Palacio. A disposizione: Da Costa, Santurro, Gonzalez, De Maio, Paz, Mbaye, Krejci, Donsah, Dzemaili, Svanberg, Destro, Okwonkwo, Falcinelli. Allenatore: Filippo Inzaghi.

MILAN (4-4-2): G. Donnarumma; Calabria, Abate, Zapata, Rodriguez; Suso, Kessié, Bakayoko, Calhanoglu; Higuain, Cutrone. A disposizione: Reina, A. Donnarumma, Conti, Laxalt, Musacchio, Romagnoli, Bertolacci, José Mauri, Montolivo, Castillejo, Halilovic, Tsadjout. Allenatore: Gennaro Gattuso.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

FOCUS TMW - La leva calcistica del 97: risveglio italiano. Dembélé già stella Il 1997 è un'annata che porta all'Italia tre elementi fra i più interessanti del panorama europeo: Alex Meret, Nicolò Barella e Federico Chiesa. Un'annata che ha portato a ottimi risultati sia nell'Europeo Under 19 (secondo posto) che al Mondiale Under 20 l'anno successivo (terzo...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510