HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Lotta per l'Europa: Inter e Milan andranno in Champions?
  Sì, arriveranno entrambe in Champions League
  Solo l'Inter riuscirà nell'obiettivo
  Niente Inter: sarà solo il Milan a raggiungerla
  Nessuna delle due riuscirà ad andarci

La Giovane Italia
Probabili formazioni

Le probabili formazioni di Genoa-Udinese - Dubbio modulo per Velazquez

Genoa-Udinese domani alle 15.00. Su TMW la cronaca testuale, le pagelle e le voci dei protagonisti
27.10.2018 06:21 di Riccardo Caponetti   articolo letto 5101 volte
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Per una squadra che vuole dare continuità al pareggio (assimilabile a una vittoria) sul campo della Juventus, ce n’è un’altra che non può più sbagliare e che non fa punti dallo scorso 29 settembre. Il Genoa di Juric - subentrato a Ballardini prima della sosta e pronto a tornare a Marassi 358 giorni dopo l’ultima volta - affronterà l’Udinese nella 10a di A in programma domani alle ore 15.00. La formazione di Velazquez sta attraversando un momento delicatissimo, una vera e propria crisi iniziata col ko contro la Lazio e proseguita con le sconfitte contro Bologna, Juventus e Napoli. I friulani sono imbattuti contro i rossoblù da 5 gare (2 pareggi e 3 vittorie consecutive) anche se il bilancio totale dei 58 confronti è in perfetto equilibrio, con 21 successi per parte e 16 pareggi. Arbitrerà il sig. Mazzoleni, Banti sarà il VAR.


COME ARRIVA IL GENOA - In attesa di recuperare la prima giornata di campionato mercoledì prossimo contro il Milan, il Grifone è a metà classifica con 13 punti e con una vittoria domani potrebbe risalire in zona europea. Juric andrà verso la conferma (meritata) del 3-5-2 che lo scorso sabato ha fermato la capolista Juventus, andando a pareggiare 1-1 all’Allianz Stadium. Ci dovrebbero essere dunque i due classe ’98: Romero in difesa, con Criscito e Biraschi ai suoi lati, e Pedro Pereira come quinto a destra, con Lazovic a sinistra. Davanti out Lapadula e Favilli per infortunio, Piatek dovrebbe far coppia con Kouamè, in netto vantaggio su Pandev. Indisponibili anche Spolli e Dalmonte. Oggi alle 14.30 è in programma la conferenza stampa del tecnico Juric.

COME ARRIVA L’UDINESE - Stesso schieramento per l'Udinese, che si sistemerà in campo a specchio con il 3-5-2 per provare a portare a casa un risultato positivo dopo 4 sconfitte consecutive. Velazquez in settimana ha continuato a lavorare sulla difesa a tre ma a Genova dovrebbe rinunciare a Nuytinck, che non dovrebbe partire a causa di problema muscolare: toccherà a Ekong scalare in mezzo e Opoku verrà inserito sul centro destra, mentre sul centro sinistra ci sarà Samir. Larsen e Pussetto agiranno sulle corsie laterali, con Barak, Mandragora e Behrami a centrocampo: Fofana non è al meglio e potrebbe partire dalla panchina. In attacco De Paul farà coppia con Lasagna. Non è escluso poi che il tecnico spagnolo - atteso in conferenza stampa alle 13.00 - decida di tornare sui propri passi e scegliere il 4-1-4-1, il modulo con cui l'Udinese ha iniziato la stagione. In questo caso Larsen si abbasserebbe come terzino destro e Samir farebbe il quarto a sinistra. Salvo novità dell'ultimo minuto non rientreranno nella lista dei convocati Machis, Gius, Pezzella, Teodorchis e Ingelsson.

PROBABILI FORMAZIONI

GENOA (3-5-2): Radu; Braschi, Romero, Criscito; Pereira, Romulo, Sandro, Bessa, Lazovic; Piatek, Kouamè.

A disposizione: Marchetti, Vodisek, Lopez, Zukanovic, Gunter, Lakicevic, Omeonga, Mazzitelli, Rolon, Hiljemark, Pandev, Medeiros.  Allenatore: Ivan Juric.

UDINESE (3-5-2): Scuffet; Opoku, Ekong, Samir; Pussetto, Barak, Mandragora, Behrami, Larsen; De Paul, Lasagna.
A disposizione: Musso, Nicolas, Wague, Ter Avest, Barak Pontisso, Balic, D'Alessandro, Vizeu.  Allenatore: Julio Velázquez


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Europa

Primo piano

...con Capozucca “L’Ajax ha meritato, ma la Juventus era in un momento di difficoltà e oltre Ronaldo c’è un altro campione come Chiellini la cui assenza si è sentita. È comunque giusto dare i meriti agli avversari”. Così a TuttoMercatoWeb il dirigente del Frosinone Stefano Capozucca commenta la debacle...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510