HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Rinnovo Icardi: cosa farà il capitano dell'Inter?
  Resterà all'Inter senza rinnovo
  Rinnoverà il contratto in scadenza nel 2021
  Non rinnoverà e lascerà l'Inter in estate

La Giovane Italia
Probabili formazioni

Le probabili formazioni di Inter-Napoli - Chance per Joao Mario e Milik

26.12.2018 06:49 di Pierpaolo Matrone  Twitter:    articolo letto 12853 volte
Le probabili formazioni di Inter-Napoli - Chance per Joao Mario e Milik

Da un lato chi aveva cominciato la stagione con l'ambizione di rappresentare l'anti-Juve. Dall'altro chi, partito con lo stesso obiettivo, sta riuscendo a perseguirlo, ammesso che un'anti-Juve possa esserci. Inter-Napoli è la sfida tra la seconda e la terza forza del nostro campionato, per un Boxing Day da brividi nel finale. A chiudere questo diciassettesima turno di Serie A ci sono loro, nerazzurri e azzurri. Appuntamento a San Siro, ore 20.30.

COME ARRIVA L'INTER - C'è caos in casa Inter. I risultati non sono pienamente soddisfacenti, gli otto punti di distacco dal Napoli secondo in classifica e i sedici dalla Juventus rappresentano un abisso. Luciano Spalletti, infatti, è finito nel mirino della critica negli ultimi tempi. Mai fino a scalfire la sua posizione, ma all'Inter una vittoria in un big match del genere servirebbe come il pane. Più che per una questione di classifica, per ragioni d'autostima e carica. In più s'è aggiunto il caso Nainggolan, sospeso per un ritardo all'allenamento e out per questo match. Così come Miranda, indisponibile e non convocato. Spalletti dovrebbe confermare il 4-3-3, a volte considerato anche 4-2-3-1 in base alla posizione di Joao Mario se nel terzetto di centrocampo con Vecino o Brozovic o in attacco con Politano e Perisic larghi e Icardi punta centrale. In difesa De Vrij e Skriniar i centrali, Asamoah che rientra dalla squalifica a sinistra e Vrsaljko a destra. Difficile ipotizzare sorprese come Candreva, Borja Valero o Gagliardini, in questo momento un po' dietro nelle gerarchie.

COME ARRIVA IL NAPOLI - Quattro vittorie di fila e il saldo secondo posto in classifica fanno da contraltare all'uscita dalla Champions League, competizione comunque giocata su ottimi livelli dal Napoli. Non si può rimproverare nulla fin qui a Carlo Ancelotti, che prova a tenere il passo di un'inarrestabile Juventus. In campionato ha raccolto quasi gli stessi punti del Napoli di Sarri lo scorso anno, ha una media punti incredibile. Se l'obiettivo deve essere la Champions perché la Juve è troppo più forte di tutte le altre, sarebbe quasi ipotecato con quattordici punti di vantaggio sul quinto posto. E a Napoli in questo periodo si riesce a vedere il bicchiere mezzo pieno. Ancelotti dovrebbe riproporre l'undici molto vicino a quello delle notti Champions. Davanti ad Ospina spazio a Maksimovic a destra ed a Mario Rui a sinistra con Albiol e Koulibaly imprescindibili al centro. A centrocampo torna Allan con Hamsik, a destra Callejon ed a sinistra Fabian. In attacco con Insigne torna titolare Milik, rimasto fuori con la Spal, e reduce da quattro gol nelle ultime tre gare giocate (di cui solo due da titolare). Cinque elementi freschi rispetto alla Spal, senza contare il ritorno di Ospina.

PROBABILI FORMAZIONI:

INTER (4-3-3): Handanovic; Vrsaljko, De Vrij, Skriniar, Asamoah; Vecino, Brozovic, Joao Mario; Politano, Icardi, Perisic. A disposizione:Padelli, Berni, Ranocchia, Dalbert, D'Ambrosio, Gagliardini, Borja Valero, Candreva, Keita, Lautaro Martinez. Allenatore: Spalletti

NAPOLI (4-4-2): Ospina; Maksimovic, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Callejon, Hamsik, Allan, Fabian; Insigne, Milik. A disposizione: Meret, Karnezis, Malcuit, Luperto, Hysaj, Mario rui, Diawara, Rog, Zielinski, Verdi, Ounas, Mertens. Allenatore: Ancelotti


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Rassegna stampa

Primo piano

Un talento al giorno, Unai Simón: nuovi Kepa crescono a Bilbao Unai Simón, portiere classe 1997, è considerato in Spagna come l'erede designato di Kepa Arrizabalaga, portiere ceduto per fior di milioni l'anno passato al Chelsea. Punto fermo dell'Under 21 iberica, si è preso il posto con prestazioni sempre convincenti e in ulteriore crescita:...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
-->