HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Chi merita il Pallone d'Oro 2018?
  Sergio Aguero
  Alisson Becker
  Gareth Bale
  Karim Benzema
  Edinson Cavani
  Thibaut Courtois
  Cristiano Ronaldo
  Kevin De Bruyne
  Roberto Firmino
  Diego Godin
  Antoine Griezmann
  Eden Hazard
  N'Golo Kanté
  Isco
  Harry Kane
  Lionel Messi
  Neymar
  Jan Oblak
  Luka Modric
  Paul Pogba
  Sadio Mané
  Hugo Lloris
  Marcelo
  Kylian Mbappé
  Mario Mandzukic
  Ivan Rakitic
  Sergio Ramos
  Mohamed Salah
  Luis Suarez
  Raphael Varane

La Giovane Italia
Probabili formazioni

Le probabili formazioni di Irlanda del Nord-Svizzera - Sfida in attacco

Fischio d'inizio questa sera alle ore 20.45. Diretta testuale, pagelle e voci dei protagonisti su TMW!
09.11.2017 06:40 di Patrick Iannarelli   articolo letto 3634 volte
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Windsor Park, atto primo. Si scende in campo per la partita di andata tra Irlanda del Nord e Svizzera, match valido per la qualificazione ai prossimi mondiali in Russia. Una sfida incredibile, con gli elvetici che nemmeno ipotizzavano di passare dal tritacarne degli spareggi. Ma quello scontro diretto contro il Portogallo ha cambiato le sorti di un girone. Ovviamente si passa prima dalla sfida contro la squadra di Michael O’Neill: l’entusiasmo è alle stelle, non sarà affatto semplice giocarsela in un catino bollente in quel di Belfast. Non è una questione di punti, ma un dentro o fuori che non lascia spazio a nessun tipo di interpretazione calcistica. Serve sempre un goal in più dell’avversario.

La sfida tra Irlanda del Nord e Svizzera, che potrete seguire su Tuttomercatoweb a partire dalle ore 19.45, è stata affidata al romeno Ovidiu Hategan. Gli assistenti saranno Sovre e Gheorghe, mentre il quarto uomo Kovács. Calcio di inizio alle ore 20.45.

COME ARRIVA L’IRLANDA DEL NORD – I padroni di casa hanno voglia di continuare a sognare e approdare nuovamente al mondiale. La nazionale di O’Neill manca da oltre trent’anni: l’ultima partecipazione fu nel 1986, conclusasi con l'eliminazione per mano della Spagna e del Brasile. Ora il sogno è quello di tornare fra le 32 migliori al mondo, ma non sarà semplice sfidare una compagine solida come quella svizzera. Nel girone sono arrivate 6 vittorie, un pareggio e 3 sconfitte: un bel risultato visto che la capolista è stata la Germania con 30 punti. Probabile un 4-2-3-1, con McGovern confermato tra i pali. Qualche dubbio in difesa, con Evans e McAuley che dovrebbero andare a comporre la linea difensiva. McLaughlin e Lafferty completeranno il reparto. In mediana agiranno Davis e Norwood, con Corry Evans sulla trequarti. Dallas e Ward dovrebbero andare sulle corsie esterne, mentre Kyle Lafferty potrebbe giocare come unica punta. Dalle parole in conferenza stampa non sono trapelate indicazioni, ma ovviamente il commissario tecnico cercherà di modificare l’assetto il meno possibile.

COME ARRIVA LA SVIZZERA – Nel ritiro della nazionale non si fa altro che pensare al caso Behrami. Il centrocampista bianconero è stato convocato, ma il comunicato della società friulana ha scosso tutto l’ambiente. Convocazione con cinque giorni di ritardo, presentata il 27 ottobre anziché il 22. In più il centrocampista è ancora infortunato dopo i guai muscolari delle ultime settimane. Ma a quanto pare il richiamo dei bianconeri non ha spaventato la nazionale, che potrebbe utilizzare il pugno di ferro e schierarlo comunque. Oltre alla questione extra campo, la nazionale allenata da Vladimir Petkovic arriva a questo play off per via di un suicidio sportivo contro il Portogallo: bastava un punto, ma il 2-0 subito nell’ultimo incontro ha ribaltato le gerarchie. Rimangono comunque i 27 punti e le 9 vittorie, un vero e proprio record per questa nazionale. Il modulo dovrebbe essere il 4-2-3-1, con il dubbio tra Burki e Sommer: il portiere del Borussia Monchengladbach è stato criticato per le ultime prestazioni, dunque Burki dovrebbe essere favorito. Lichtsteiner e Rodriguez sembrano essere dei pilastri sulla fascia, mentre Schar dovrebbe far coppia con Akanji, che prenderà il posto dell’infortunato Djourou. Freuler e Xhaka vanno a centrocampo, anche perché l’atalantino sta giocando una gran stagione in maglia nerazzurra. Shaqiri, Dzemaili e Mehmedi andranno molto probabilmente sulla trequarti, con Seferovic unica punta. Resta il dubbio Behrami, ma probabilmente nemmeno Petkovic vorrà modificare troppo gli equilibri.

LE PROBABILI FORMAZIONI

IRLANDA DEL NORD (4-2-3-1): McGovern; McLaughlin, Evans J., McAuley, Lafferty D.; Davis, Norwood; Ward, Evans C., Dallas; Lafferty K. A disposizione: Carroll, Mannus, Hughes, Brunt, Hodson, McNair, McArdle, Flanagan, McGinn, Ferguson, Paton, Lund, Jones, Saville, Magennis, Washington. Allenatore: Michael O'Neill.

SVIZZERA (4-2-3-1): Burki; Lichtsteiner, Schär, Akanji, Rodriguez; Freuler, Xhaka; Shaqiri, Dzemaili, Mehmedi; Seferovic. A disposizione: Hitz, Sommer, Lacroix, Elvedi, Lang, Behrami, Frei, Gavranović, G.Fernandes, E.Fernandes, Embolo, Zakaria, Zuber. Allenatore: Vladimir Petkovic.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Europa

Primo piano

I 110 mln, la scelta di cuore. Ecco chi ha rifiutato Icardi questa estate Nell'intervista rilasciata quest'oggi a Sky, a due giorni dal derby di Milano, Mauro Icardi ha confermato che la scorsa estate c'è stata la possibilità concreta di lasciare l'Inter. Non erano solo rumors, né solo scambi di informazioni. Ma trattative che si basavano su una clausola...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy