HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Chi volete come centravanti dell'Italia a Euro2020?
  Ciro Immobile
  Andrea Belotti
  Mario Balotelli

La Giovane Italia
Probabili formazioni

Le probabili formazioni di Juventus-Milan - Mandzukic sfida Piatek

Fischio d'inizio questa sera alle ore 18:00. Diretta testuale, pagelle e voci dei protagonisti su TMW!
06.04.2019 06:08 di Patrick Iannarelli   articolo letto 11260 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Certi amori fanno giri immensi, ma poi ritornano sempre. Sarà una partita speciale per Massimiliano Allegri che sfida il suo passato. Ma il presente (e a quanto pare il futuro) sarà bianconero. Ma sentimenti e ricordi vanno lasciati nel cassetto, soprattutto in gare come queste. Non sarà un derby, ma Juventus-Milan non è mai una partita come le altre.

Due obiettivi diametralmente opposti: da una parte i bianconeri che vogliono chiudere il discorso scudetto prima della sfida importantissima contro l'Ajax. Affrontare i quarti di finale con un campionato praticamente in tasca potrebbe dare più tranquillità anche nella gestione dei cambi. I rossoneri arrivano da tre partite senza vittoria, il derby ha minato le sicurezze di tutta la squadra. Servirebbe una scossa non indifferente e un successo in una sfida come questa potrebbe cambiare molte cose. Appuntamento all'Allianz Stadium, vietato mancare.

COME ARRIVA LA JUVENTUS - Manca pochissimo al successo finale, una vittoria potrebbe spianare la strada per l'ottavo successo consecutivo. Tutto dipenderà anche dal Napoli, ma come dice sempre Allegri bisogna pensare partita dopo partita. Ovviamente la testa sarà anche alla sfida contro i lancieri, un match simile deve essere giocato nell'arco dei 180 minuti. Sicuramente le valutazioni di Allegri passeranno anche dalla partita di mercoledì, bisognerà fare la conta anche con gli infortunati. Cristiano Ronaldo non è stato convocato, out anche Perin, Barzagli, Khedira, Cuadrado e Douglas Costa. Probabile 3-5-2, con Bonucci davanti Szczesny e De Sciglio e Rugani a completare il reparto. In mediana andrà Pjanic, con Emre Can e Bentancur a supporto. Cancelo e Spinazzola agiranno sulle corsie esterne, mentre Mandzukic e Dybala si piazzeranno in attacco. Bernardeschi, salvo sorprese dell'ultimo minuto, partirà dalla panchina.

COME ARRIVA IL MILAN - Gattuso conosce l'importanza di gare come queste: chiamarle sliding door sarebbe riduttivo, anche perché in zona Champions League c'è parecchio traffico. Vincere e convincere, per poter ripartire nuovamente. Ma soprattutto per poter tornare nella competizione europea più ambita. Il derby, la lite Kessié-Biglia e un punto in tre gare: resettare tutto e ripartire il prima possibile, anche perché le altre pretendenti non rimangono ferme. Qualche assenza di troppo, Donnarumma e Paquetá non sono arruolabili per via dei rispettivi infortuni. Si rimane al 4-3-1-2 visto contro l'Udinese o si torna al 4-3-3? La seconda ipotesi è la più plausibile, con il ritorno di Kessié in campo accanto a Bakayoko e Calhanoglu. In porta Reina, con Calabria, Musacchio, Romagnoli e Rodrgiuez a comporre il pacchetto arretrato. In attacco pochi dubbi, con Piatek e Suso sicuri di una maglia. Nel tridente è stato provato Borini, al momento favorito su Castillejo.

LE PROBABILI FORMAZIONI

JUVENTUS (3-5-2): Szczesny; De Sciglio, Bonucci, Rugani; Cancelo, Emre Can, Pjanic, Bentancur, Spinazzola; Mandzukic, Dybala.
A disposizione: Pinsoglio, Chiellini, Khedira, Alex Sandro, Matuidi, Kean, Del Favero, Bernardeschi, Nicolussi Caviglia.
Allenatore: Massimiliano Allegri

MILAN (4-3-3): Reina; Calabria, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Kessié, Bakayoko, Calhanoglu; Suso, Piatek, Borini.
A disposizione: Donnarumma A., Soncin, Abate, Caldara, Laxalt, Strinic, Zapata, Bertolacci, Biglia, Mauri, Castillejo, Cutrone.
Allenatore: Gennaro Gattuso


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Probabili formazioni

Primo piano

La promessa di Paratici: "CR7 non lascerà la Juve a fine stagione" Cristiano Ronaldo non lascerà la Juventus la prossima estate. A dichiararlo, in occasione del 'Premio Scopigno, il direttore sportivo della Juventus Fabio Paratici: "Ronaldo via tra un anno? Assolutamente no. È molto concentrato - riporta 'Lalaziosiamonoi' - sugli obiettivi personali...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510