HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Serie A: quale di questi attaccanti vi ha deluso di più?
  Giovanni Simeone
  Edin Dzeko
  Arkadiusz Milik
  Patrik Schick
  Marko Pjaca
  Paulo Dybala
  Duvan Zapata
  Keita Balde Diao
  Simone Zaza

La Giovane Italia
Probabili formazioni

Le probabili formazioni di Portogallo-Spagna - Dubbio A.Silva, out Carvajal

15.06.2018 06:58 di Antonino Sergi   articolo letto 6752 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Per gli spagnoli è La Raya, per i lusitani invece A Raia, il confine che si estende per circa 1200 chilometri e separa la Spagna e il Portogallo. Una al fianco dell'altra, il classico derby iberico che può considerarsi il vero big match di questa fase a gironi del Mondiale appena cominciato. Stati d'animo probabilmente diversi quelli tra le due contendenti, la bufera che ha colpito le Furie Rosse non è da sottovalutare specie quando arriva a soli due giorni dall'esordio ufficiale. Esonerato il commissario tecnico Lopetegui, colui che ha sostituito Del Bosque rimanendo immacolato per ben venti partite. Al suo posto Fernando Hierro, una figura storica del calcio spagnolo. Una sfida nella sfida, il Portogallo soltanto due anni fa ha interrotto l'egemonia in campo europeo della Spagna conquistando il titolo europeo. Gli stessi spagnoli hanno voglia di tornare protagonisti, l'ultimo trionfo risale a sei anni fa e Hierro ha a disposizione una sfilza di talenti da far invidia. C'è anche la motivazione di far meglio dell'ultimo Mondiale, la Spagna campione in carica infatti fu eliminata ai gironi e stessa sorte toccò ai lusitani. I precedenti sono dalla parte delle Furie Rosse, nel 2010 in Sudafrica fu infatti il Portogallo ad uscire sconfitto agli ottavi per via del gol decisivo di David Villa. Corsi e ricorsi storici, è già Mondiale ed è già tempo del tanto atteso derby iberico. Al via lo spettacolo.

COME ARRIVA IL PORTOGALLO - Fernando Santos torna a giocarsi un Mondiale dopo l'esperienza di quattro anni fa con la Grecia, il commissario tecnico campione d'Europa si affiderà al 4-4-2 con il grande uomo copertina di questa rassegna iridata, Cristiano Ronaldo. La stella del Real Madrid guiderà l'attacco dei lusitani al fianco di Guedes, l'attaccante del Valencia parte infatti leggermente favorito nel ballottaggio con il milanista Andrè Silva. Per il resto formazione praticamente annunciata con Rui Patricio tra i pali e la cerniera difensiva composta dagli esperti Pepe e Bruno Alves mentre sugli esterni ci saranno Guerriero ed uno dei migliori interpreti della Premier League come Cedric Soares. Le geometrie in mezzo al campo sono affidate a Joao Moutinho che sarà affiancato dal roccioso ex Parma Ricardo Pereira, sugli esterni spazio alla fantasia con Bernando Silva e Joao Mario.

COME ARRIVA LA SPAGNA - Un terremoto quello che ha scosso le Furie Rosse, l'esonero di Lopetegui a seguito dell'annuncio del Real Madrid e l'arrivo in panchina di chi è stato una leggende dalla Nazionale e delle merengues, Fernando Hierro. Si prosegue con il 4-3-3 anche se con diversi dubbi. Inamovibile De Gea fra i pali, probabilmente il miglior interprete nel ruolo della competizione. Si comincia dalla difesa con il terzino destro che probabilmente sarà Odriozola, il laterale della Real Sociedad prenderà il posto di Carvajal non in perfette condizioni fisiche. Per il resto consuete linea difensiva con Jordi Alba a sinistra e la rodata coppia centrale formata da Piqué e Sergio Ramos. A centrocampo sicuri del posto Iniesta e Thiago Alcantara, resta da sciogliere le riserve riguardo all'utilizzo di Koke che parte favorito rispetto a Busquets. Altro ballottaggio in attacco, nel tridente infatti ci saranno Isco e Diego Costa mentre David Silva si gioca una maglia con il più giovane Asensio.

LE PROBABILI FORMAZIONI

PORTOGALLO (4-4-2): Rui Patricio; Cedric Soares, Pepe, Bruno Alves, Guerreiro; Bernando Silva, Moutinho, Pereira, Joao Mario; Ronaldo, Guedes. A disposizione: Lopes, Beto, Fonte, Mario Rui, Dias, Adrien Silva, B.Fernandes, M.Fernandes, Carvalho, Andrè Silva, Quaresma, Gelson Martins. Allenatore: Fernando Santos.

SPAGNA (4-3-3): De Gea; Odriozola, Piquè, Sergio Ramos, Jordi Alba; Thiago Alcantara, Koke, Iniesta; David Silva, Costa, Isco. A disposizione: Kepa, Reina, Carvajal, Nacho, Azpilicueta, Monreal, Busquets, Saul, Asensio, Lucas Vazquez, Iago Aspas, Rodrigo. Allenatore: Fernando Hierro.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

TMW - Cosenza, avanti con Braglia: le ultime Un incontro per fare quadrato e cercare di ripartire, tutti insieme. Il Cosenza dopo il summit di questa sera ha deciso di andare avanti con Piero Braglia. Nessun cambio di guida tecnica. Braglia resta sulla panchina del Cosenza...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy