HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
"Messi venga in Italia". CR7 lancia la sfida, credete sia possibile?
  E' solo una provocazione, Messi chiuderà al Barcellona
  In caso di addio, andrà da Guardiola
  Perché non 'con' CR7? La Juve dovrebbe pensarci
  Superato il FFP, può essere il regalo di Elliott al Milan
  Suning può provarci: Messi all'Inter contro CR7 alla Juve
  Messi come Diego. Perché non chiudere al Napoli?
  Andrà al PSG se lasceranno Mbappé o Neymar

La Giovane Italia
Probabili formazioni

Le probabili formazioni di Venezia-Ascoli - Zenga in cerca di continuità

Fischio d'inizio alle ore 15.00. Su TMW la cronaca testuale, le pagelle e le voci dei protagonisti
08.12.2018 06:51 di Riccardo Caponetti   articolo letto 986 volte
© foto di Federico Gaetano

Tre sono i punti che le dividono in classifica. Due gli obiettivi che vogliono centrare nel breve termine: rispettivamente allontanarsi dalla zona calda della classifica e avvicinarsi alla vetta. Uno invece è il sogno che cullano da anni, lo stesso che hanno in testa la maggior parte delle squadre di B: la promozione. Venezia-Ascoli - 15° giornata di Serie B - può essere una gara verità, uno snodo cruciale per l’annata delle due squadre, che si trovano al 13° posto (+2 dalla zona play-out) e al 10° (-1 dai play-off). Entrambe stanno attraversando un buon stato di forma, con 10 punti conquistati nelle ultime 5 partite: solo Palermo (11), Lecce e Perugia (12) possono vantare uno score migliore. I lagunari - dopo un avvio non consono con le aspettative iniziali - hanno beneficiato della cura Zenga e con lui in panchina sono imbattuti in casa ( 2 vittorie consecutive e 1 pareggio). Dato importante sulla carta, se si pensa che, dei 19 punti che hanno gli avversari odierni, solo 5 li hanno ottenuti lontano dalle mure amica. Il bilancio dei 15 precedenti è in equilibrio con 6 vittorie del Venezia, 5 dell’Ascoli e 4 pareggi. L’anno scorso qui finì 1-0 per l’ex formazione di Inzaghi, che in casa dei bianconeri pareggiò 3-3. Calcio d’inizio alle ore 15.00, arbitrerà il sig. Di Martino di Giulianova.

COME ARRIVA IL VENEZIA - Dopo i tanti, troppi, passi falsi d’inizio stagione, il Venezia 2.0 di Zenga deve cercare di non sbagliare più un colpo. Reduce da due risultati utili consecutivi (vittoria col Brescia e pareggio a Foggia), è uscito dalla zona calda della classifica ma per fare il grande balzo oggi ha bisogno dei tre punti. “Abbiamo compattato l’ambiente, siamo usciti dalla zona pericolo e ora il terzo step è quello produrre qualcosa”, ha detto il tecnico nella conferenza stampa di vigilia. Out per squalifica Falzerano e Modolo, al centro della difesa nel 4-3-3 Coppolaro e Andelkovic si giocano una maglia da titolare per affiancare Domizzi. Centrocampo e attacco non dovrebbero subire modifiche rispetto all'ultimo turno, con Bentivoglio in cabina di regia e Di Mariano riferimento offensivo.

COME ARRIVA L’ASCOLI - C’è sicuramente meno pressione sull’Ascoli, che, partito senza fuochi d’artificio in estate, ora si ritrova a ridosso della zona playoff. Merito di mister Vivarini, che ha costruito un gruppo unito e dato un’identità chiara alla sua squadra. Nel 4-3-1-2 ci sarà un cambio sulla trequarti dove Frattesi prenderà il posto di Ninkovic, squalificato per 3 turni. “C’è da lamentarsi tantissimo per questo, le immagini ci supportano fermo restando che il giocatore ha sbagliato. - ha dichiarato il tecnico ieri - A Venezia sarà una partita difficilissima, ma voglio portare via dei punti”. Nessun dubbio a centrocampo, lo stesso di una settimana fa, mentre in difesa bisognerà capire come verrà sostituito Laverone, fuori per infortunio. Kupisz è una soluzione, così come lo spostamento di De Santis o di Valentini. Gli altri non convocati sono Coly e Zebli.

PROBABILI FORMAZIONI

VENEZIA (4-3-3-): Vicario; Zampano, Coppolaro, Domizzi, Bruscagin; Bentivoglio, Suciu; Pinato; Segre, Di Mariano; Vrioni.
A disposizione: Facchin, Lezzerini, Andelkovic, Fabiano, Clair, Zennato, Marsura, Geijo, Schiavone, Cernuto, Garofalo, Citro, Litteri, Migliorell. Allenatore: Walter Zenga.

ASCOLI (4-3-1-2): Lanni; Valentini, De Santis, Brosco, Kupisz; Cavion, Troiano, Addae; Frattesi; Ardemagni, Ngombo.
A disposizione: Bacci, Perucchini, Scevola, D'Elia, Padella, Quaranta, Vignati, Carpani, Casarini, Parlati, Beretta, Rosseti. Allenatore: Vincenzo Vivarini


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie C

Primo piano

Serie B, 16^ giornata: le designazioni arbitrali. Brescia-Lecce a Fourneau Dal sito ufficiale dell'AIA arrivano le designazioni arbitrali per la 16^ giornata di Serie B: Ascoli-Cittadella: Ghersini di Genova Brescia-Lecce: Fourneau di Roma 1 Carpi-Salernitana: Massimi di Termoli Cosenza-Benevento: Pillitteri di Palermo Crotone-Venezia: Di Paolo di...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
-->