HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Ottavi di Champions: chi ha più possibilità tra Inter e Napoli?
  Andranno entrambe agli ottavi
  Si qualificherà solo il Napoli
  Si qualificherà solo l'Inter
  Verranno entrambe eliminate

La Giovane Italia
Rassegna Stampa

Cagliari: il ritorno di Canini

14.02.2007 20:35 di Ilario Imparato   articolo letto 2355 volte

Domenica ha esordito in campionato, entrando nei minuti finali di Cagliari-Siena, a otto mesi dal grave infortunio al ginocchio. Ora Michele Canini spera di tornare presto titolare, magari gia' sabato a Milano con l'Inter. Sarebbe una bella soddisfazione, per lui che e' lombardo, rientrare da protagonista e trovarsi subito di fronte bomber del calibro di Ibrahimovic, Adriano o Crespo, lui che prima dell'infortunio era considerato uno dei difensori piu' promettenti del calcio italiano, titolare inamovibile dell'Under 21 e gia' 'corteggiato' dai grandi club. ''Domenica ero molto emozionato - racconta Canini, classe 1985, cresciuto nell'Atalanta - perche' non giocavo da troppo tempo. Mi sentivo al cento per cento da circa un mesetto e non vedevo l'ora di rientrare. Mi manca la partita intera, ma fisicamente sono a posto''. Otto mesi durissimi, quelli che hanno fatto seguito all'infortunio, rimediato lo scorso 29 maggio agli Europei Under 21, durante Italia-Olanda Under 21. ''Sono cose che capitano. L'unico momento di sconforto e' stata la sera dell'incidente, una serata maledetta, visto anche il risultato del campo. Ho sempre pensato di tornare in perfetta efficienza fisica. Ho lavorato sodo, ma il peggio e' stato nell'ultimo periodo, quando dovevo rimanere al palo e vedere giocare gli altri. Dal punto di vista psicologico, una brutta botta''. Prima Giampaolo e poi Colomba, infatti, non lo hanno convocato subito, mandandolo a giocare con la Primavera. ''Mi sono divertito - afferma Canini - e' un ottimo gruppo. Ci siamo dati una mano a vicenda: io sul campo, loro a farmi ritrovare la condizione. L'Under 21? E' un piacere andare in Nazionale, il ct Casiraghi ha fiducia in me, ma se non gioco, diventa dura. Peccato, perche' l'infortunio e' arrivato nel mio momento migliore, ma avro' altre stagioni per dimostrare il mio valore. L'interessamento di grandi squadre? Ora penso solo al Cagliari e a conquistare la salvezza''. E sabato i rossoblu sono di scena al Meazza contro la corazzata nerazzurra. ''Trasferta difficilissima, ma ci proveremo a dare fastidio alla capolista. Dovremo fare una grande partita - conclude il difensore - per tornare a casa con un risultato positivo''.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie B

Primo piano

Uva: "Champions inalterata fino al 2024. Terza coppa con la 7a di A" Michele Uva, vicepresidente UEFA, ai microfoni di Radio Rai parla della nascita della terza coppa europea: "Ne abbiamo lavorato per due anni. Aumenterà il potenziale di partecipazione delle piccole federazioni, che erano escluse dal novero delle 80 che partecipavano alla fase finale...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
-->