HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Rinnovo Icardi: cosa farà il capitano dell'Inter?
  Resterà all'Inter senza rinnovo
  Rinnoverà il contratto in scadenza nel 2021
  Non rinnoverà e lascerà l'Inter in estate

La Giovane Italia
Rassegna Stampa

Con un premio di 2 milioni, il Barça stimola il Maiorca

12.06.2007 13:00 di frama   articolo letto 4736 volte
Fonte: Filippo Maria Ricci per Gazzetta.it

Come corre l'inflazione. Da un giorno all'altro le cifre si gonfiano, e visto che nessuno smentisce sui quotidiani spagnoli sembra che qualcuno abbia battuto il "tana libera tutti". Parliamo del tormentone della settimana, i premi a vincere promessi dal Barcellona al Maiorca, avversario domenica del Real Madrid.
DUE MILIONI - Domenica Radio Marca aveva parlato di 600mila euro complessivi, ieri il quotidiano era sceso a 500mila, mentre su El Mundo, quotidiano politico, si parlava di 38mila euro a testa, che moltiplicato per 20 (titolari, panchinari, qualche membro dello staff), produce un totale di 760mila euro. Oggi però Marca ha alzato la posta aprendo il giornale con una cifra iperbolica: 2 milioni di euro. "La testa del Madrid ha un prezzo", e poi: "Il Maiorca riceverà il più alto premio a terzi della storia".
MALETINES - Già, la storia. La storia del calcio spagnolo recente è piena di aneddoti sulle "maletines", le valigette con i premi a vincere. Un paio di confessioni (primi anni '90) hanno alimentato una leggenda da sempre molto gettonata. Il Tenerife che batté il Madrid nel 1992: senza nulla da chiedere al campionato e sotto di 2-0 alla fine del primo tempo. Tra i rei confessi in quella che fu definita la "Milla de Oro", dal nome di Luis Milla, il giocatore che passò all'incasso, anche Manolo Hierro, fratello della bandiera madridista Fernando (in campo quel giorno). Marca dedica due pagine all'argomento, avvertendo però che oggi tutti negheranno. Intanto ieri due giocatori del Maiorca, Pereyra e Arango, si sono fatti fotografare negli studi della Cadena Ser con una valigetta.
ILLEGALE - Ci si scherza su, ma il problema è reale perché i premi a vincere in Spagna restano illegali, proibiti dall'articolo 112 del regolamento federale. Ieri pomeriggio Leo Messi ha ribadito senza problemi quanto detto domenica: "Io il Maiorca lo premierei", mentre su Marca danno per certo che Deportivo e Saragozza, ultimi due rivali del Madrid, hanno giocato "premiati". Al di là dei soldi ci sono però due considerazioni: la prima è che il Maiorca è la squadra che ha fatto più punti al Bernabeu nel XXI secolo: 10 in 6 partite, con 3 vittorie (una addirittura per 5-1) e un pari. Barcellona e Celta seguono a 8 punti.
FESTE - La seconda è che la sceneggiata del presidente della Casa Blanca Ramon Calderon alla Romareda sabato sera, giro d'onore per festeggiare la Liga come se la partita col Maiorca fosse già vinta, ha irritato non poco gli isolani che promettono battaglia, premi o non premi. In questo senso per Marca desta sospetti il fatto che Arango, uno dei migliori dei suoi, non abbia risposto alla convocazione del Venezuela nonostante la partita per il Maiorca non conti nulla. Appuntamento a domenica, con il "superpremio" per la "superpartita".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

...con Caravello “Higuain ormai vicino al Chelsea? Dopo sei mesi è una storia che non finirebbe bene lo stesso perché il rendimento non è stato positivo. Da quando Higuain è andato via da Napoli, il feeling con Sarri è rimasto intatto. È un’operazione che conviene a tutti: alla Juve, al Milan che...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
-->