Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / sampdoria / Serie A
Fiorentina, Italiano: "Con l'Europa corono il mio sogno. Ora l'ambizione dice di non sbagliare"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
sabato 21 maggio 2022, 23:44Serie A
di Dimitri Conti

Fiorentina, Italiano: "Con l'Europa corono il mio sogno. Ora l'ambizione dice di non sbagliare"

Vincenzo Italiano, allenatore della Fiorentina, commenta così a DAZN il successo interno sulla Juventus valso l'accesso alla prossima Conference League: "Con la Juve non avevamo mai fatto partite bruttissime ma sempre perdendo e senza mai segnare. Oggi era l'ultima possibilità, avevamo già fallito un match point con la Samp e non potevamo sbagliare. Bravi i ragazzi, grazie a tutta Firenze per come ci ha sostenuto: abbiamo risposto alla grande, come del resto per tutto l'anno in casa. La Conference è un grande risultato per come siamo partiti, un plauso a tutti e grande felicità per noi".

Ci credeva?
"Quando scegli di fare questo mestiere devi farlo con tutto te stesso, lavorando sui dettagli per convincere i giocatori e vincere più possibile. Sono partito dal basso, ho fatto una gavetta incredibile: in Europa non c'ero mai stato, da calciatore neanche, era il mio sogno e finalmente l'ho coronato. Arrivare così in alto per me è un traguardo, ci siamo riusciti".

A chi lo dedica?
"Vorrei urlare qui in mezzo al campo con la gente che ha sempre creduto in me e noi, l'abbraccio più grande va ai ragazzi. Abbiamo gioito".

La Fiorentina va di pari passo coi suoi obiettivi? Quale il prossimo step se rimane?
"Ogni partita è una storia diversa e si è visto con la Sampdoria. La qualità paga sempre, va inserita in un gruppo unito e coeso: non bisogna sbagliare, per essere ambiziosi bisogna migliorare lo score di quest'anno, tra classifica, vittorie e gol fatti. Ora ci sarà un'altra competizione di mezzo, dovremo fare un discorso ampio e a 360 gradi, perché la piazza è ambiziosa, qui devono essere fatte le cose per bene perché la gente lo merita. Sbagliare meno possibile da domani in poi".